Coronavirus, salgono i positivi in Italia: +552 casi

In regione i numeri più elevati si registrano a Modena (+15) e Reggio (+9). Un morto a Bologna. Positivo e in isolamento un dipendente del Comune di Carpi

REGGIO EMILIA – Ci sono 54 positivi in più al Covid (32 asintimatici) su 9.511 tamponi in Emilia-Romagna, nuovo giorno in aumento per quanto riguarda i contagi, che in tutto superano quota 30mila dall’inizio dell’epidemia: 30.008. E dopo cinque giorni senza nuovi decessi, c’è un morto per coronavirus in provincia di Bologna Questo il bollettino diffuso dalla Regione oggi.

Dei 54 nuovi casi di oggi, 25 erano già in isolamento (persone a cui il tampone è stato fatto quando già erano state poste in sicurezza); 24 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti, e  22 sono collegati a rientri dall’estero (per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen).

Per quanto riguarda la situazione nelle province, rispetto a ieri i numeri più elevati si registrano a Modena, con 15 nuovi casi e a Reggio con 9. A Modena su 15 casi totali di cui 8 asintomatici e 11 relativi a persone che erano già in isolamento, dieci sono riconducibili a focolai già noti e sette a rientri dall’estero. Per quanto riguarda Reggio, su 9 nuovi positivi, gli asintomatici sono 2: 3 le persone che erano già in isolamento, 2 i casi riconducibili a focolai già noti e 6 quelli importati dall’estero. I guariti salgono intanto a 24.041 (+30). I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.675 (23 in più di quelli registrati ieri). Le persone in isolamento a casa sono complessivamente 1.592 (+22 rispetto a ieri), circa il 95% dei casi attivi. Restano quattro i pazienti in terapia intensiva, salgono a 79 quelli ricoverati negli altri reparti Covid, uno in piu’ rispetto a ieri.

I casi di positività in Emilia Romagna: 4.661 a Piacenza (+6, nessun sintomatico), 3.801 a Parma (+6, di cui uno sintomatico), 5.143 a Reggio (+9, di cui sette sintomatici), 4.178 a Modena (+15, di cui sette sintomatici), 5.339 a Bologna (+7, di cui cinque sintomatici); 436 a Imola (+3, nessun sintomatico), 1.099 a Ferrara (+1, non sintomatico); 1.172 a Ravenna (+3, di cui uno sintomatico), 995 a Forlì (invariato), 844 a Cesena (+1, non sintomatico) e 2.340 a Rimini (+3, di cui un sintomatico). 

Un dipendente del Comune di Carpi è risultato positivo al test del Covid-19. Il dipendente, la cui attività non prevede rapporti con il pubblico, sta trascorrendo il periodo di isolamento a domicilio. La situazione è “costantemente seguita” dal servizio di Igiene pubblica dell’Ausl, segnalano il Comune e il sindaco Alberto Belleli in un post, che sta tracciando i contatti più stretti per avviare le procedure previste.

Al momento, non è stato chiesto all’amministrazione di mettere in campo azioni particolari ma soltanto di “continuare a rispettare le normali regole del distanziamento, dell’uso della mascherina, di lavarsi spesso le mani”, raccomandano in municipio.

Continuano a salire i contagi per Coronavirus in Italia, segnando un significativo aumento in un solo giorno. In 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, si sono registrati 552 nuovi casi, 150 in più di del giorno prima, che fanno salire il totale a 249.756. In calo, invece, il numero delle vittime: 3 in un giorno a fronte alle 6 registrate giovedì.
Le vittime dall’inizio dell’epidemia sono 35.190.  

Schizzano i soggetti posti in isolamento, che sono 5.212, ben 1.141 in più rispetto a giovedì, anche se tra questi ultimi diminuiscono i positivi (68, -36). Il bollettino regionale registra un nuovo decesso (totale 2.078), mentre la situazione clinica resta stabile, con 9 ricoverati nelle terapie intensive, di cui 6 positivi, e 111 (-10) nei reparti non critici, con 31 positivi (-5). Forte aumento in Veneto di nuovi casi in 24 ore, con 183 positivi in più, che portano il totale dall’inizio della pandemia a 20.535.