Coronavirus, un morto e dieci nuovi casi in provincia di Reggio Emilia

E' deceduta una donna di 96 anni di Reggio Emilia. I malati (nove in isolamento domicilare e uno ricoverato in terapia non intensiva) sono registrati a Cadelbosco Sopra (1), Novellara (1), Reggio Emilia (7) e S. Ilario (1)

REGGIO EMILIA – Un decesso (una donna di 96 anni di Reggio Emilia) e dieci nuovi casi di coronavirus nella nostra provincia, di cui 5 sintomatici. Di questi nuovi casi 4 sono collegati a controlli nella logistica, 5 a quelli su rientri dall’estero e un caso estemporaneo di persona sintomatica. I casi di positività (nove in isolamento domicilare e uno ricoverato in terapia non intensiva) si sono registrati a Cadelbosco Sopra (1), Novellara (1), Reggio Emilia (7) e S. Ilario (1). I contagiati nella nostra provincia, dall’inizio dell’epidemia, sono 5.106.

Passando al dato regionale, dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 29.726 casi di positività, 56 in più rispetto a ieri, di cui 37 persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Quasi 10.411 i tamponi effettuati da ieri. Un’azione di prevenzione e controlli che ha portato all’individuazione degli asintomatici attraverso tracciamento (14 casi); 7 positività sono state riscontrate in controlli a seguito di rientri dall’estero, che in Emilia-Romagna prevedono l’effettuazione di due tamponi naso-faringei nei 14 giorni di isolamento fiduciario; screening nel comparto della logistica e della lavorazione carni (17); tamponi pre-ricovero (2); screening con test sierologico (4 casi). Va sottolineato che a 30 persone il tampone è stato fatto quando erano già in isolamento.

Nei territori, il maggior numero di nuovi casi si concentra in tre province: Piacenza (15), Reggio Emilia (10) e Bologna (15). In tutte, efficace l’attività di controllo e prevenzione. In quella di Piacenza, dei 15 nuovi casi, 7 sono relativi a controlli nella logistica, 2 tamponi pre-ricovero o all’arrivo in Pronto soccorso, uno a un controllo prima dell’avvio di un incarico lavorativo, 2 in seguito a test sierologici preventivi, uno da tracciamento di un caso noto e 2 casi sporadici relativi a persone sintomatiche. Infine, in quella di Bologna, dei 15 nuovi casi, 3 da controlli nella logistica, 8 da tracciamento o riconducibili a casi familiari noti, 2 da un focolaio noto in una Cra e 2 casi sporadici di persone sintomatiche.

I tamponi effettuati ieri sono 10.411, per un totale di 665.741. A questi si aggiungono anche 1.477 test sierologici. I guariti salgono a 23.925 (+40). I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.510 (14 in più rispetto a ieri). Purtroppo, si registrano due nuovi decessi, uno nella provincia di Piacenza e uno in quella di Reggio Emilia. Si tratta di un uomo e di una donna.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.439 (+6). Rimangono 4 i pazienti in terapia intensiva, salgono a 67 (+8 rispetto a ieri) quelli ricoverati negli altri reparti Covid.

Le persone complessivamente guarite salgono dunque a 23.925 (+40) rispetto a ieri): 174 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 23.751 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.625 a Piacenza (+15, di cui 3 sintomatici), 3.772 a Parma (+6), 5.106 a Reggio Emilia (+10, di cui 5 sintomatici), 4.132 a Modena (+3, di cui 2 sintomatici), 5.282 a Bologna (+15 di cui 7 sintomatici); 431 a Imola (nessun sintomatico), 1.088 a Ferrara (+4, nessun sintomatico); 1.160 a Ravenna (invariato), 994 a Forlì (invariato), 830 a Cesena (invariato) e 2.306 a Rimini (+3, di cui 2 sintomatici).