Controlli dei Nas nelle gelaterie: sequestrati 70 chili di prodotti

Nei guai tre titolari di altrettante gelaterie: due sanzionati con multe per oltre 5.000 euro e il sequestro amministrativo degli alimenti scaduti e uno denunciato per tentata frode in commercio.

REGGIO EMILIA – I carabinieri del Nas di Parma, nell’ambito dei servizi rivolti a garantire la sicurezza alimentare hanno proceduto, al controllo ed ispezione igienico sanitaria di alcune attività di gelateria per assicurare il rispetto delle norme igienico-sanitarie ed amministrative. In una gelateria di Reggio Emilia i militari hanno accertato irregolarità. In particolare hanno trovato e sequestrato circa 20 chilogrammi di alimenti vari (preparati per pasticceria/gelateria) scaduti.

Stesso discorso per una gelateria della bassa reggiana dove i Nas hanno accertato analoghe irregolarità sequestrando circa 50 chilogrammi di alimenti vari (preparati per pasticceria/gelateria) scaduti. In quest’ultima gelateria inoltre, le condizioni igienico sanitarie dei locali destinati a laboratorio di produzione e stoccaggio delle derrate alimentari, sono risultate inadeguate a causa della presenza di sporco pregresso e di formazioni di ragnatele con presenza di ragni.

Ai titolari sono state contestate le relative violazioni amministrative e comminate sanzioni per un importo complessivo di oltre 5mila euro. Infine sempre a Reggio Emilia il titolare di un’altra gelateria del capoluogo è stato denunciato per tentata frode in commercio dato che ha messo in vendita gelato prodotto con materie prime diverse per origine e provenienza da quelle dichiarate.