Polizia locale Bassa, taglio del nastro della nuova sede foto

Il presidente dell'Unione, Verona: “Un altro tassello per una razionale organizzazione del Corpo"

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Oggi pomeriggio, alla presenza delle autorità cittadine, è stata inaugurata ufficialmente la nuova sede della Polizia Locale Bassa Reggiana a Novellara. I nuovi uffici sono stati trasferiti dalla Rocca presso i locali dell’ex Centro Giovani, in via Gonzaga 9, dopo che quest’ultimo si è spostato alla Casa delle associazioni.

La nuova sede di Polizia locale a Novellara comprende due uffici al piano terra e cinque postazioni di lavoro e un ufficio riservato al primo piano dove si trovano anche il locale armeria e l’area spogliatoio. Sono ospitati, oltre ai servizi relativi al comparto di Novellara, anche le funzioni relative all’Unione dei Comuni Bassa Reggiana, fra cui l’ufficio verbali, che vanno a completare quelle presenti nella sede di Guastalla in via Castagnoli. Questo trasferimento consegna spazi più funzionali agli agenti, riqualificando un immobile del centro storico e assicurando maggiore visibilità alla Polizia locale. Con una aumentata percezione di sicurezza da parte dei cittadini.

Il sindaco di Novellara, Elena Carletti ha detto  che si tratta di “un traguardo che avevamo immaginato qualche anno fa, nell’intenzione di dotare il servizio di locali adeguati, con tutti gli spazi e la strumentazione necessaria”.

Camilla Verona, presidente dell’Unione, si è concentrato sull’importanza dell’organizzazione razionale di un servizio che non guarda al singolo comune ma all’intero territorio. “E’ un altro tassello per una razionale organizzazione del Corpo Unico di Polizia Locale che era già stato riorganizzato in questi anni ma che ora può contare su locali appropriati come l’ufficio verbali. Un ringraziamento particolare va al comandante Carlo Alberto Romandini per l’impegno profuso e a tutti gli agenti che hanno messo a disposizione le loro competenze per il nuovo riassetto”.

Era presenti all’inaugurazione anche il sindaco di Poviglio Cristina Ferraroni, i consiglieri Cristina Fantinati e Vincenzo Iafrate, alcuni assessori di Novellara, rappresentanti della Croce Rossa e della Protezione Civile, e la direttrice dell’Unione Bassa Reggiana, Elena Gamberini.