Picchiava la moglie davanti ai figli: arrestato

Un 35enne reggiano è ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia, lesioni e percosse nei confronti della consorte 32enne e dei due figli minori.

REGGIO EMILIA – Un 35enne reggiano è stato arrestato ieri dai carabinieri e ora è ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia, lesioni e percosse nei confronti della moglie 32enne e dei due figli minori. Stanca delle continue violenze subite, la donna lo scorso giugno era stata costretta ad andare via da casa, portandosi dietro i due figli e aveva denunciato ai carabinieri quel che aveva subito nei molti anni di convivenza con il marito.

Diversi gli episodi ricostruiti durante le indagini che hanno inizio già 7 o 8 anni fa. In una occasione, ad esempio, l’uomo, rientrato in casa dopo un breve periodo di detenzione, dopo aver spaccato una porta, picchiò la moglie ed una sua amica che, in quel momento, si trovava lì: il tutto davanti ad uno dei due figli. Arrivando a tempi più recenti, lo scorso anno, dopo una serata dove oltretutto aveva abusato nel bere, aveva costretto la compagna ad accostare a bordo strada l’auto che stava guidando, percuotendola violentemente sempre alla presenza dei due figli.

A giugno l’ultimo di caso di una lunga serie. Arrabbiato per alcune considerazioni fatte dalla donna, dopo averla più volte minacciata di morte, l’ha colpita con schiaffi e pugni causandole varie lesioni tra cui una diminuzione dell’udito. Anche in questo caso era presente uno dei due figli. Stremata dalle continue vessazioni, dopo essersi allontanata da casa, la donna si è rivolta ai carabinieri della stazione di Reggio Emilia che, raccolta la denuncia, hanno avviato l’indagine riuscendo a ricostruire i fatti e dimostrando le responsabilità del marito violento.

Ieri mattina gli uomini dell’Arma si sono presentati in casa dell’uomo e lo hanno arrestato e messo ai domiciliari nella casa di residenza. La donna, con i figli, si trova ora in un luogo diverso.