Piano stazione, il Comitato di via Paradisi: “Il Comune ci ha chiamati”

Giovedì si terrà la commissione sugli espropri contestati

REGGIO EMILIA – “Nessun rappresentante dei residenti presente. Nessuno che sia stato informato. Applausi”. Lo scrive su Facebook Laura Scillitani, portavoce del comitato di via Paradisi, commentando il nuovo protocollo di intesa firmato ieri dal Comune di Reggio Emilia con 23 associazioni della zona stazione per il rilancio del quartiere.

“Ci tengo a specificare – prosegue Scillitani – che alcune delle associazioni incluse nel protocollo svolgono una azione importante nel quartiere. Non credo che l’inclusione dei cittadini fosse compito loro, ma dell’amministrazione, soprattutto in relazione ai fatti degli ultimi mesi”. Conclude Scillitani: “Io credo che molte persone nel quartiere sarebbero contente di partecipare a un suo miglioramento, ma sarebbe essenziale che fossero coinvolti nelle fasi programmatiche. E non arrivare dopo”.

Proprio la mancanza di coinvolgimento e’ uno degli elementi contestati dai residenti di via Paradisi dove, nell’ambito di un piano di riqualificazione delle residenze, ad alcuni proprietari privati potrebbe essere espropriata la casa. Su questo tema giovedi’ (alle 18.30) si riuniranno in seduta congiunta in municipio le commissioni prima (Assetto e uso del territorio) e quarta (Amministrazione e bilancio).