Coopselios, ricavi per 119 milioni nel 2019

L'assemblea dei soci ha approvato il bilancio 2019. Il patrimonio netto registra un aumento del 18% nel triennio 2017-'19, con un utile pari a 1,6 milioni e una redditività del 3,61% sul patrimonio netto

REGGIO EMILIA – E’ solido e sano il bilancio dell’esercizio 2019 approvato ieri dall’assemblea “a distanza” dei soci di Coopselios. Si tratta del colosso cooperativo di Reggio, leader in Italia e attivo all’estero nel settore dei servizi alla persona socio-assistenziali, educativi e sanitari, che conta 3.164 occupati (di cui 2.406 soci, 758 dipendenti e 153 collaboratori esterni tra liberi professionisti quali medici, fisioterapisti o infermieri) per l’89% donne, e assiste direttamente ogni giorno oltre 6.600 persone. In dettaglio il settore anziani si conferma prevalente (72%) seguito da Infanzia (15%), Disabili (9%), Minori (2%) e Psichiatrico Sanitario (2%).

Il valore della produzione generato dalle attività è pari nel 2019 a oltre 123 milioni, con i ricavi delle vendite e delle prestazioni, che si attestano a 119 milioni, in linea con l’esercizio precedente. Il patrimonio netto registra un aumento del 18% nel triennio 2017-2019, attestandosi a quota 45,1 milioni, con un utile pari a 1,6 milioni e una redditività del 3,61% sul patrimonio netto.

“I progetti strategici avviati nel 2019, a causa del lockdown, hanno inevitabilmente subito una frenata in questi primi mesi del 2020, ma sono tutti confermati e anzi implementati, a conferma della validita’ delle scelte strategiche operate dalla nostra cooperativa”, dice il presidente Raul Cavalli.

“Il legame con le singole realtà territoriali e il senso di responsabilità nei confronti delle istituzioni e del sistema socio-economico erano e continueranno ad essere valori fondamentali da incentivare e coltivare”, aggiunge il presidente della cooperativa sociale Giovanni Umberto Calabrese.