Gregge infetto, i Nas sequestrano 126 pecore

Gli animali non potevano essere allevati a causa di un focolaio di brucellosi. Rilevate inosservanze alle norme comunali

BRESCELLO (Reggio Emilia). Sequestrate 126 pecore ad un pastore della Bassa reggiana. I Carabinieri del Nas di Parma, in collaborazione con i colleghi della stazione di Brescello e il personale del Servizio veterinario dell’Ausl reggiana,  hanno eseguito un’ispezione presso un’azienda agricola di Brescello. Nella fattoria erano custoditi 126 capi, tenuti in spregio ad un’ordinanza comunale del 2018 che ne vieta l’allevamento ed il pascolo a causa di un focolaio di brucellosi.

Gli animali sono stati sottoposti a sequestro cautelativo sanitario in attesa di essere sottoposti dall’Ausl alle analisi sulle malattie trasmissibili.

Al termine degli accertamenti, il titolare dell’azienda agricola è stato quindi segnalato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.