Vanta credito per droga, estorce cliente e familiari: arrestato

In manette un operaio albanese di 24 anni che, a fronte di un credito di 140 euro, ne voleva 400

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – Un operaio 24enne albanese è stato arrestato per estorsione mercoledì sera dai carabinieri di Quattro Castella. Il giovane, a fronte di un credito pari a 140 euro, che avanzava nei confronti di un giovane reggiano per cessioni di dosi di cocaina, ha preteso che gli restituisse 400 euro. Richiesta estorsiva che non ha riguardato solo il debitore, ma anche i suoi familiari.

L’albanese aveva minacciato più volte il giovane reggiano con messaggi via Instagram e si era presentato dal datore di lavoro della vittima e nell’abitazione dei genitori, minacciando anche loro. Quando però il padre della vittima, impaurito, si è mostrato disponibile a saldare il debito del figlio, si è visto richiedere 400 euro che l’uomo si era convinto a pagare.

Quando la vicenda è arrivata all’oreccchio dei militari, hanno convocato in caserma le vittime che, rassicurate, hanno trovato la forza di raccontare tutto. I carabinieri hanno quindi consigliato loro di pagare, tranquillizzandoli sul fatto che la consegna del danaro sarebbe stata supervisionata da loro. A questo punto i militari, dopo aver preventivamente fotocopiato il danaro, si sono appostati nella zona convenuta per l’incontro, ovvero l’abitazione della vittima, e hanno visto arrivare un furgone condotto dall’estorsore, con a bordo un’altra persona.

Raggiunto il cortile dell’abitazione l’uomo ha ricevuto dal padre del suo debitore la busta con i soldi, poi è salito sul furgone e si è allontanato. Fermato poco più avanti dai carabinieri, è stato trovato in possesso della busta con dentro i 400 euro. A quel punto è stato arrestato e portato in carcere. Denunciato per concorso in estorsione il suo accompagnatore, un connazionale 22enne residente a Reggio Emilia che nella vicenda ha avuto un ruolo più marginale.