Quantcast

Scandiano, happy hour e assembramenti: 23 giovani multati

Le sanzioni sono fioccate in un bar del centro dove i ragazzi sono stati trovati in gruppo a distanza ravvicinata e senza mascherina

SCANDIANO (Reggio Emilia) – L’happy hour continua a essere uno dei temi caldi della fase 2 dell’emergenza Coronavirus. Dopo una prima fase di “comprensione”, con invito ai cittadini al rispetto delle norme i controlli stanno rilevando l’inosservanza del rispetto delle regole. Mantenere il distanziamento sociale e tenere sempre la mascherina – in caso di assembramento – che in regione è obbligatorio, sta diventando sempre un po’ più complicato.

In questo contesto nel comprensorio ceramico reggiano, nel corso del weekend, i carabinieri della tenenza di Scandiano, insieme agli agenti della Polizia municipale dell’Unione Tresinaro e Secchia, hanno eseguito controlli nel cuore della movida scandianese. Le norme complessivamente sono state osservate, ma in un locale del centro del paese una ventina di ragazzi hanno tenuto atteggiamenti non a norma assembrandosi senza mascherina.

Sono stati quindi sanzionati 23 frequentatori giovani per non aver rispettato le norme che ne limitano gli assembramenti. Si tratta di ragazzi residenti nel reggiano, con un’età compresa tra i 18 e i 20 anni, che sono stati sanzionati con verbali di 280 euro a testa. L’intervento dei carabinieri di Scandiano è stato richiesto da alcuni cittadini preoccupati per quel che accadeva nel fine settimana nel bar oggetto dei controlli.