Rivalta, finto tecnico acqua deruba coppia di anziani

Un sedicente tecnico è riuscito ad entrare in casa per appurare che l'acqua non fosse contaminata dal coronavirus e ha rubato monili in oro

REGGIO EMILIA – Furto con destrezza ai danni di una coppia di anziani. E’ successo ieri, verso le 12.30, in via Terenziani a Rivalta. Un sedicente tecnico dell’acqua ha citofonato a una coppia di anziani e ha detto a una signora di 82 anni che doveva accertare che l’acqua dell’abitazione non fosse contaminata dal coronavirus.

Ha chiesto alla signora di poter salire al primo piano per verificare lo stato delle tubazioni presenti nel bagno. La donna lo ha accompagnato nel bagno, ma l’uomo è riuscito a farla allontanare provocando un forte odore acre, spaventandola. Mentre la signora era in un’altra stanza ne ha approfittato per rubare dei monili in oro.

La polizia, che è intervenuta sul posto, raccomanda sempre di chiedere conferma all’azienda dell’invio di suoi tecnici per verificare malfunzionamenti nell’erogazione dei servizi visto che, al momento, no ci sono verifiche legate al Coronavirus.