Multata per avere abbracciato il figlio, manifestazione a Reggio

Domenica 21 giugno, alle 17, si terrà una manifestazione, in piazza Martiri del 7 Luglio e, da lì, partirà un corteo per la Via Emilia

REGGIO EMILIA – Due mamme di Reggio Emilia stanno organizzando un evento a Reggio Emilia per chiedere sostegno alla mamma che ha preso una multa di 400 euro per aver abbracciato il figlio, che le è stato tolto dai servizi sociali, durante un incontro di un’ora che le era stato concesso, dato che aveva violato le normative relative al distanziamento sociale.

Il Coisp (Coordinamento per l’indipendenza sindacale delle forze di polizia) ha annunciato che pagherà la multa e che per farlo contatterà l’avvocato modenese Elisa Fangareggi, presidente di Time4life, che ha denunciato la vicenda. Time4life da anni segue la mamma, contestando le modalità con le quali gli è stato tolto il figlio.

“In passato si era solo rivolta ai servizi sociali perchè, come ragazza madre, aveva bisogno che qualcuno le tenesse il figlio quando lavorava”, ha detto la Fangareggi al Resto del Carlinon. La sua associazione attende insieme alla mamma una perizia, ordinata dal Tribunale dei Minori, per cercare di rimettere in discussione la scelta di staccare il bimbo dalla mamma.

Intanto domenica 21 giugno, alle 17, si terrà una manifestazione, in piazza Martiri del 7 Luglio a Reggio Emilia e, da lì, partirà un corteo per la Via Emilia, per la mamma a cui è stato tolto il figlio. Scrivono gli organizzatori: “Il corteo si svolgerà mantenendo il doveroso distanziamento sociale e con i giusti presidi di sicurezza per la tutela da Covid19”.

Per informazioni e confermare presenza potete inviare un messaggio o telefonare a: Mamma Cate tel. 3427524278 e mamma Sandra tel. 3388778749