Distrugge l’auto della moglie e aggredisce i carabinieri: arrestato

Resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato l’accusa mossa al 42enne

CAMPAGNOLA (Reggio Emilia) – Un 42enne napoletano, residente a Campagnola, è stato arrestato ieri pomeriggio, alle 18,30, con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. L’uomo, nonostante su di lui gravasse l’allontanamento dalla casa coniugale e il divieto di avvicinamento alla donna, si è fatto trovare a casa della moglie quando è tornata dalle ferie.

Fuggita dal vicino ha chiamato i carabinieri che, con molta pazienza, nonostante l’ostilità dell’uomo complice anche il fatto che fosse ubriaco, sono riusciti a portarlo alla ragione e ad allontanarlo. Lui però, dopo poco, è tornato e, dopo aver distrutto parabrezza lunotto e gli altri finestrini dell’auto della moglie, quando ha visto i carabinieri prima è scappato e poi ha opposto resistenza ai carabinieri cercando con un tondino di ferro di colpire anche il maresciallo. Placcato a terra è stato fermato e quindi arrestato.