Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Borsa, male in tutta Europa: Milano crolla a -4,45%

Atlantia, in attesa dei conti oggi all'esame del cda, scivola e cede il 5,22%. Pesante anche Fca

REGGIO EMILIA – I timori di una nuova ondata del coronavirus negli Stati Uniti e in America Latina, accompagnati dall’allarme della Fed sui considerevoli rischi che corre l’economia Usa, mettono sotto pressione le Borse europee che lo sono ancora di più dopo l’apertura in forte calo di Wall Street. Milano resta la più pesante con Il Ftse Mib che lascia sul terreno il 4,45% a 18.889 punti. Francoforte perde il 3,4%, Parigi il 3,57% e Londra il 3,35%.

Sul listino milanese, come in Europa, soffrono i titoli dell’automotive come Cnh (-10,8%), Pirelli (-8,1%) e Fca (-7,6%), che sconta anche il probabile avvio di un’indagine antitrust sulla fusione con Psa. Pesante Atlantia (-6,5%) in attesa della trimestrale. Il petrolio in forte calo a New York, dove le quotazioni perdono l’8% a 36,39 dollari al barile. Lo spread Btp-Bund risale a 190 punti base dopo aver ripiegato a 184 punti base, in scia al buon andamento dell’asta dei titoli di stato italiani.

Intanto il segretario al Tesoro americano, Steven Mnuchin, in un’intervista a Cnbc, lancia l’allarme sull’economia Usa. “Non possiamo chiudere di nuovo l’economia”, dicendosi pronto ad andare ancora una volta in Congresso per chieder ulteriori risorse a sostegno dell’economia in difficoltà per il coronavirus.

Non si allenta la tensione sulle Borse europee con Milano che resta la peggiore e scivola ancora ritoccando i minimi di seduta. Il Ftse Mib lascia sul terreno il 3,99% e precipita sotto i 19mila punti. I timori per una seconda ondata di Coronavirus negli Stati Uniti l’allarme della Fed sui considerevoli rischi che continua a correre l’economia americana mettono sotto scacco anche Francoforte (-3,12%) Londra (-3,05%), Parigi (-3,3%).

Atlantia, in attesa dei conti oggi all’esame del cda, scivola in Borsa e cede il 5,22% a 14,44 euro trascinando con sè Autogrill (-5,7% a 5,2 euro). Fca pesante in Borsa dopo le indiscrezioni del Financial Times sul probabile avvio, da parte dell’Antitrust Ue, di un’indagine approfondita sulla fusione con Psa. Il itolo del Lingotto cede il 5,3% a 8,28 euro mentre a Parigi Psa arretra del 5,22% a 13,61 euro.

Lo spread Btp-Bund risale a 190 punti base dopo l’apertura in forte calo di Wall Street e si riporta sui livelli dell’avvio di giornata. Il rendimento del decennale si attesa all’1,482%.