Aggredisce vicino che lo trova nella sua camera da letto: denunciato

Lesioni personali e violazione di domicilio le accuse mossa a un 63enne reggiano dai carabinieri della stazione di Carpineti

CARPINETI (Reggio Emilia) – Aggredisce vicino che lo sorprende dentro la sua camera da letto: denunciato dai carabinieri. Lesioni personali e violazione di domicilio le accuse mosse a un 63enne reggiano dai carabinieri della stazione di Carpineti. Il vicino, un 57enne, ha riportato una prognosi di 10 giorni.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Carpineti che hanno condotto le indagini la vittima era fuori casa quando, al rientro, ha notato la porta d’ingresso aperta che era sicuro di aver chiuso. Una volta raggiunta la sua camera da letto, si è imbattuto nel vicino di casa. Gli ha detto: “Che fai? Stai fermo. Ora chiamo i carabinieri”. Non ha fatto in tempo a finire di parlare che il 63enne gli ha sferrato due pugni in faccia e poi è riuscito a fuggire rientrando nella sua abitazione.

Il 57enne, dolorante e impaurito per l’accaduto, si è chiuso dentro casa e ha chiamato i carabinieri. Sul posto è arrivata una pattuglia della stazione di Carpineti che ha assicurato i soccorsi all’uomo e poi ha constatato che, effettivamente, il vicino lo aveva aggredito.