Sportello sul sovraindebitamento contro la crisi da Covid

I commercialisti reggiani incontrano l’assessore Sidoli. La fase 2 e le difficoltà delle piccole attività al centro di un incontro streaming che si terrà venerdì 29 alle 17

REGGIO EMILIA – L’emergenza sanitaria sembra allentare la morsa e il Paese inizia a volgere verso un ritorno alla normalità, ma l’Italia intera (e non solo) si sta avviando verso una nuova e rilevante “emergenza economico-finanziaria” dovuta a mesi di inattività forzata delle aziende grandi e piccole. Di fronte a questo nuovo scenario, è possibile che tante piccole imprese possano presto ritrovarsi in serie difficoltà economiche e finanziarie, proprio a causa dell’aumento dell’indebitamento conseguente alla ridotta liquidità.

Il rischio è che molte imprese non riescano a riprendere l’attività e che tante persone perdano il proprio posto di lavoro. Questa fase così delicata, e in particolare il tema del sovraindebitamento, saranno al centro dell’incontro che si terrà il prossimo venerdì 29 (ore 17) in diretta streaming dalla pagina Facebook dell’Ordine dei dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Reggio.

In questo nuovo incontro del ciclo Odcec Re-Live interverranno Mariafrancesca Sidoli, assessore al Commercio e Attività produttive, Leonardo Riccio responsabile dell’Organismo di Composizione della Crisi dell’Ordine di Reggio, Andrea Baratti, membro del consiglio di presidenza dell’Odcec reggiano e Andrea Pivetti dell’Odcec di Modena e presidente Organismo di Composizione della Crisi.

In Italia la legge sul sovraindebitamento può rappresentare una concreta soluzione per chi si ritrova nell’impossibilità di pagare regolarmente i debiti accumulati. La legge (n. 3/2012) prevede, infatti, un percorso giudiziario creato su misura per i piccoli imprenditori, i lavoratori autonomi e i privati in generale, finalizzato a soddisfare – almeno in parte – i loro creditori e ad ottenere il beneficio dell’esdebitazione, cioè la cancellazione definitiva dei debiti che non verranno ripagati mediante la procedura di sovraindebitamento.

Nell’ambito di tali procedure, complesse e delicate, un ruolo fondamentale è affidato agli “Organismi di composizione della crisi” (OCC), enti previsti in via obbligatoria dalla legge; i Commercialisti di Reggio Emilia (insieme a quelli di Modena, Parma e Piacenza) hanno istituito tale organismo presso l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.

Gli OCC sono chiamati a svolgere un triplice compito di supporto del debitore, garanzia per i creditori e di ausilio per il Tribunale e sono i soggetti indicati per dare supporto a coloro che necessitano di accedere ad una procedura di sovraindebitamento. In tal senso, è opportuno segnalare che negli ultimi mesi si è assistito al diffondersi di soggetti che, approfittando della situazione di crisi e della scarsa conoscenza della materia da parte delle persone, propongono ai poveri malcapitati soluzioni “discutibili” e non definitive a caro prezzo, rischiando peraltro di compromettere definitivamente la situazione del debitore e la possibilità di conseguire il beneficio dell’esdebitazione.

Nella convinzione che sia necessario proteggere la cittadinanza da soluzioni poco professionali che stanno aumentando anche in questo settore, l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili (ODCEC) di Reggio Emilia ha creato da oltre un anno lo “Sportello informativo sul sovraindebitamento” che offre un servizio gratuito rivolto alla cittadinanza di Reggio Emilia, mediante il quale chiunque si ritrovi in una situazione di difficoltà finanziaria può chiedere le prime informazioni al fine di valutare la possibilità di accedere alle procedure di sovraindebitamento.