Prestiti per pensionati: quali sono e come funzionano?

Più informazioni su

REGGIO EMILIAI prestiti per pensionati sono formule di finanziamento con speciali garanzie e coperture e sono ideati in maniera agevolata proprio per favorirne la richiesta. Questi prestiti si fondano sulla restituzione dell’importo attraverso la pensione ma consentendo ai pensionati di poter vivere dignitosamente.

Per questo anche i pensionati possono accedere alla cessione del quinto, una particolare forma di finanziamento che preleva solo un quinto della pensione e non supera mai il 20% dell’emolumento netto mensile. In questo articolo vediamo come funziona tale finanziamento e quali sono le modalità e i requisiti di accesso della cessione del quinto.

Cessione del quinto: cos’è?
La cessione del quinto è una formula di finanziamento richiedibile in maniera piuttosto semplice e che consiste nella restituzione di quanto erogato tramite piccole rate che ammontano a un quinto della pensione netta mensile. Il prestito si attiva tramite una convenzione stipulata tra INPS e istituto creditizio oltre alla stipula di una polizza assicurativa obbligatoria. Essendo un tipo di finanziamento per pensionati è caratterizzato da tassi agevolati e da particolari garanzie dedicate.

Come funziona?
Il prestito può avere una durata massima di dieci anni e può essere richiesto da tutti i pensionati INPS ed ex INPDAP. Dato che consiste nell’addebito diretto sul cedolino della pensione sarà necessario fornire tutta la documentazione di pensionamento oltre ai documenti di identità per attivarlo. Sono esclusi dalla cessione del quinto tutti coloro che siano titolari di pensioni e assegni sociali, assegni di invalidità civile o sostegno al reddito. Sono esclusi anche i titolari di assegni al nucleo familiare e di pensioni con contitolarità per la parte eccedente della quota richiesta per il prestito e i lavoratori prossimi alla pensione che percepiscono prestazioni finalizzate all’incentivazione dell’esodo dal lavoro secondo quanto previsto dalla legge n.92 del 2012.

Cosa occorre per farne richiesta?
Per richiedere subito la cessione del quinto occorre presentare documento di identità e codice fiscale assieme ad una serie di documentazioni che attestino la cedibilità della pensione. Questi documenti sono tutti presenti nella sezione online di INPS a cui si ha accesso con il PIN dispositivo oppure con le credenziali SPID. In alternativa basta recarsi presso in qualsiasi centro INPS di zona. Sono necessari ultimo cedolino della pensione, CUD e modello ObisM. A questo si aggiunge la stipula di una polizza assicurativa che copre il richiedente nel caso in cui dovesse verificarsi una condizione di insolvibilità come il decesso.

Convenzioni e altre informazioni utili
Infine per i pensionati sono previste condizioni agevolate ed uno stretto controllo sui tassi di interesse che sono molto vantaggiosi. Per questo gli enti creditizi sono convenzionati direttamente con l’Inps e sono tutti elencati sul portale dell’ente previdenziale. A tutela del pensionato vengono messe in atto delle verifiche per la presenza dei requisiti richiesti da parte degli istituti creditizi e sui limiti dei tassi di interesse convenzionati in base alla fascia di età e alla consistenza del prestito erogato. Infine nel contratto di cessione del quinto sono specificati gli importi di tutte le spese che devono essere chiariti prima della firma tra cui spese di istruttoria, di estinzione anticipata, ammontare del premio assicurativo, commissioni ed interessi.

Più informazioni su