Montecchio, fermato con la cocaina: denunciato

Un operaio reggiano di 46 anni è stato accusato di detenzione ai fini di spaccio lunedì pomeriggio in via Sante Coli

MONTECCHIO (Reggio Emilia) – Un operaio reggiano di 46 anni è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio, lunedì pomeriggio in via Sante Coli a Montecchio, dopo che è stato colto in flagranza di reato a vendere una dose di cocaina a un cliente.

Verso le 15.30 una pattuglia dei carabinieri, durante un servizio di controllo del territorio, ha visto in via Sante Coli un’auto con a bordo il 46enne e, nelle vicinanze, un uomo che i militari conoscevano come un assuntore di cocaina. Il conducente è apparso agitato e preoccupato, tanto che ha consegnato ai militari una dose di cocaina avvolta in un involucro di cellophane di colore bianco del peso di 1 grammo scarso che ha preso dal calzino del piede destro e due dosi della stessa grammatura che aveva nascosto sotto il sedile anteriore lato guida.

I successivi accertamenti hanno permesso di trovare 210 euro in banconote di vario taglio, mentre sotto il sedile lato guida, dove poco prima il 46enne aveva prelevato lo stupefacente, i militari hanno trovato un bilancino di precisione. Nello zaino sono stati rinvenuti quattro contenitori, del tipo di quelli usati dalla “Kinder” per custodire i giochi sorpresa, che l’uomo ha detto di usare per contenere tachipirina che utilizzava come sostanza da taglio.

Sempre nello zaino è stato trovato un blister con 7 pastiglie di tachipirina nonché varie buste in cellophane di vari colori che presentano pezzi mancanti, perché usati per ricavare le porzioni per il confezionamento delle dosi di stupefacente. Il 43enne reggiano in compagnia del 46enne ha detto ai militari di essere lì per acquistare da lui una dose di cocaina come aveva fatto peraltro in altre circostanze nel recente passato.