Mercato contadino, i reggiani si riprendono piazza Fontanesi fotogallery

In centinaia, in sicurezza, fra i banchi alimentari. La riapertura, dopo due mesi di stop, è andata nel migliore dei modi nella storica piazza cittadina

REGGIO EMILIA – Centinaia di reggiani, adeguatamente distanziati, con tanto di mascherine e con ingresso scaglionato, hanno potuto fare la spesa, dopo due mesi, nel mercato contadino nuovamente allestito stamattina in piazza Fontanesi. Un primo, importante, segnale di riapertura e di ritorno alla normalità dopo due mesi di lockdown (foto e video Giuseppe Bucaria).

Tutto è andato nel migliore dei modi evitando assembramenti, con venditori e clienti che sono rimasti contenti. Qualcuno si è lamentato per i 10-15 minuti di fila necessari per entrare e alcuni commercianti hanno sottolineato che, magari, sarebbe bene fare entrare la gente in fila anche a seconda delle necessità, perché, magari, alcuni banchi hanno la fila, ma altri sono completamente vuoti e può capitare che ci siano persone che attendono e che vorrebbero andare proprio lì.

Siamo andati stamattina in piazza Fontanesi a vedere com’era la situazione. All’ingresso c’erano i controlli con il termoscanner. “Nessuno con la febbre. Tutti sono sani come pesci”, ci ha riferito un’addetta alla sicurezza. Il signor Zini, volontario della Protezione civile di Legambiente, ci ha detto: “Il comportamento è responsabile, ma molti non portano i guanti anche se gli è stato detto mille volte. Pazienza, gli forniamo noi il gel igienizzante. Comunque le cose stanno andando bene”.

Stamattina era presente anche l’assessore al commercio e alle attività produttive, Maria Francesca Sidoli, che ha aggiunto: “Il mercato si sta svolgendo in modo ordinato e nell’ambito delle prescrizioni sanitarie. Le persone sono contente e il bilancio positvo. Le file? E’ la prima giornata e stiamo cercando di prenderci le misure. L’attesa media è di 10-12 minuti, come nei supermercati”.

In piazza anche il direttore di Coldiretti, Maria Cerabona: “Questa è la prova generale della Fase 2 per capire come riorganizzare al meglio il mercato storico di piazza Fontanesi in tempo di coronavirus. I guanti? Li abbiamo finiti perché è difficile trovarli, ma abbiamo la possibilità di dare alla gente il gel disinfettante”.

Per ultima l’opinione di una commerciante: “L’iniziativa è positiva, perché tutti i colleghi aspettavano di partire. E’ organizzata bene, anche se la gente si sta lamentando perché vedono la piazza mezza vuota e non fanno entrare più di tanto. Pazienza. L’importante è ripartire, ne abbiamo tutti bisogno”.

E si registra anche una piccola polemica dato che le limitazioni anti-covid hanno portato ad una selezione dei banchi. Una decina di aziende agricole del settore biologico, non titolari di concessioni pluriennali, sostengno di essere state escluse: hanno chiesto un incontro con il Comune che dovrebbe tenersi nei prossimi giorni e dal quale si aspettano una soluzione.