Interpump, utili in calo nella prima trimestrale 2020

Il risultato è positivo per 33,3 milioni di euro contro i 45,3 del primo trimestre 2019 (-26,4%)

REGGIO EMILIA – Utile in calo nella prima trimestrale di quest’anno per Intepump. Il risultato è positivo per 33,3 milioni di euro contro i 45,3 del primo trimestre 2019 (-26,4%). Il fatturato resta sostanzialmente identico con 344 milioni.

L’Ebitda è stato pari a 74,4 milioni di euro (21,6% delle vendite) a fronte dei 78,6 milioni di euro del primo trimestre 2019, che rappresentavano il 22,9% delle vendite. A parità di area di consolidamento, l’Ebitda è stato del 22,0%.

Il risultato operativo (Ebit) è stato pari a 50,2 milioni di euro a fronte dei 62,4 milioni di euro del primo trimestre 2019.

L’utile netto del primo trimestre 2020 è stato di 33,3 milioni di euro (45,3 milioni di euro nel primo trimestre 2019). L’utile netto, secondo quanto riferisce l’azienda “sconta perdite su cambi dovute alla debolezza di alcune valute straniere alla chiusura del trimestre e un accantonamento per l’indennità di fine rapporto assegnata al presidente Fulvio Montipò appena riconfermato dall’assemblea degli azionisti”.

L’utile per azione base è stato di 0,310 euro (euro 0,426 del primo trimestre 2019). La liquidità netta generata dalla gestione reddituale è stata di 66,5 di milioni di euro (72,3 milioni di euro nel primo trimestre 2019). Il free cash flow del primo trimestre 2020 è stato di 39,0 milioni di euro (2,7 milioni di euro nel primo trimestre 2019).

La posizione finanziaria netta è pari a 384,9 milioni di euro rispetto ai 370,8 milioni di euro al 31 dicembre 2019. Il presidente Fulvio Montipò a detto: “Nel trimestre, l’estensione del perimetro ha compensato l’impatto della pandemia di Covid-19; ci auguriamo che la ripresa possa essere rapida per recuperare il nostro passo abituale”