Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Coronavirus, malati sotto quota 100mila in Italia: +195 le vittime in un giorno

I nuovi dati della Protezione civile: "211.938 contagiati totali". Rapporto Istat-Iss, a Bergamo +568% morti a marzo, -9,4% a Roma

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Sono salite a 29.079 le vittime per coronavirus in Italia, con un incremento di 195 in un giorno. Il dato è stato reso noto dalla Protezione civile. Ieri l’aumento era stato di 174 morti, il più basso dal 14 marzo scorso. Sono 82.879 i guariti dal coronavirus in Italia, con un incremento di 1.225 rispetto a ieri.

Scende sotto quota 100 mila il numero dei malati per coronavirus in Italia. Sono calati a 99.980, con un decremento di 199 persone (ieri erano stati 525 in meno i malati rispetto al giorno precedente). In Italia i contagiati totali, vale a dire gli attualmente positivi al coronavirus, le vittime e i guariti, sono 211.938 con un incremento rispetto a ieri di 1.221. Il dato è stato reso noto dalla Protezione civile. Ieri l’incremento sul giorno precedente era stato di 1.389 casi.

I malati (ovvero le persone attualmente positive) come detto tornano sotto le 100mila unità: il calo delle ultime 24 ore è pari a 199 unità (ieri era stato di 525) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 1.221 (ieri 1.389). Questi due dati vanno sempre analizzati considerando il fatto che sono strettamente collegati al numero di tamponi fatti. Oggi sono stati fatti 37.631 tamponi (ieri 44935), abbastanza pochi rispetto ai giorni scorsi. Anche perché calando i nuovi contagi ci sono meno persone a cui fare il test.

Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati resta molto basso, per la precisione di 1 malato ogni 30,8 tamponi fatti, il 3,2%.

Negli ultimi giorni questo valore è stato in media del 3%. Il numero totale di persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia è 211.938. Continua il calo dei ricoverati in terapia intensiva per coronavirus: ad oggi sono 1.479, 22 in meno rispetto a ieri. Resta invariato il dato della Lombardia a quota 532, circa un terzo del totale.

Più informazioni su