Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Coronavirus, in calo il dato dei contagiati in Italia: le vittime sono quasi 32mila

Giù i malati, in linea con il dato di sabato. I dati della Protezione Civile. Gallera ha aggiunto che "il rapporto tra i tamponi effettuati e i casi positivi è nel complesso favorevole"

REGGIO EMILIA – Sono 225.435 i contagiati totali per il coronavirus in Italia, 675 più di ieri. Si tratta dell’incremento più basso da mesi. Il dato comprende attualmente positivi, vittime e guariti. Ieri l’incremento era stato di 875. Il dato è stato reso noto dalla protezione civile.

Sono salite a 31.908 le vittime per il coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 145. Sabato l’aumento era stato di 153. Sono 68.351 i malati di coronavirus in Italia, 1.836 meno di ieri. Sabato il calo era stato di 1.883. Sono saliti a 125.176 i guariti e i dimessi per il coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 2.366. Sabato l’aumento era stato di 2.605.

I dati della Lombardia. Continua a diminuire il numero dei ricoverati in Lombardia: sono 255 i pazienti in terapia intensiva (-13) e 4.480 (-41) le persone in altri reparti. I casi positivi in totale sono 84.844 (+326), in calo rispetto a ieri anche se con oltre 2.000 tamponi in meno (11.809), mentre i nuovi decessi sono 69 per un totale di 15.519 morti.

“Anche i dati di oggi indicano che il trend dei contagi è sostanzialmente soddisfacente”, ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. I dati Gallera ha aggiunto che “il rapporto tra i tamponi effettuati e i casi positivi è nel complesso favorevole” e “raddoppia, rispetto a ieri, il numero dei guariti”, che sono 35.042 (+823). “Induce all’ottimismo anche il numero dei pazienti in terapia intensiva e non in terapia intensiva, entrambi in costante diminuzione”, ha concluso l’assessore.