Case protette, i dati nei distretti di contagiati e vittime

Il report del Servizio sanitario regionale aggiornatato all'11 maggio. Dopo Reggio Emilia, con 542 casi e 108 vittime, Montecchio è stato quello colpito maggiormente dalla malattia con 217 casi e 46 vittime

REGGIO EMILIA – Nella nostra provincia abbiamo avuto complessivamente 1.156 casi di Coronavirus nelle Rsa di cui 632 in isolamento domiciliare, 57 ricoverati, 248 guariti e 219 deceduti. Dopo quello di Reggio Emilia, con 542 casi e 108 vittime, il distretto di Montecchio è stato quello colpito maggiormente dalla malattia con 217 casi e 46 vittime.

E’ quanto emerge dal report del Servizio sanitario regionale relativo a “Diffusione del contagio Covid 19 nelle strutture residenziali per anziani e disabili”, realizzato in collaborazione con le direzioni attività socio-sanitarie delle Ausl. I dati sono riferiti alla situazione fotografata all’11 maggio.

Leggi qui il report del Servizio sanitario regionale

Distretto di Castelnovo Monti: 172 casi con 30 vittime
Per quel che riguarda il distretto di Castelnovo Monti abbiamo complessivamente 172 casi con 30 decessi. Alla Boni Spaggiari ci sono stati complessivamente 2 casi con 2 persone in isolamento e zero deceduti. All’Oasi San Francesco 34 casi: 24 in isolamento, 1 ricoverato, 4 guariti e 5 deceduti. Al Residence Sara abbiamo 14 casi: 7 casi in isolamento, 0 ricoverati, 5 guariti e 2 decessi. Alla Residenza i Ronchi 40 casi: 18 anziani in isolamento, uno ricoverato, 15 guariti e 6 morti. A Villa Maria 42 casi: 23 in isolamento, zero ricoverati, 9 guariti e 10 deceduti. Infine a Villa Paola 40 casi: 15 anziani in isolamento, uno ricoverato, 17 guariti e 7 vittime.

Distretto di Correggio: 74 casi con 3 vittime
Nel distretto di Correggio si contano tre morti. Alla Casa protetta comunale ci sono 31 casi: 20 persone in isolamento, zero ricoverati, 8 guariti e 3 decessi. Mentre a Villa Bertani ci sono stati 43 casi: 29 persone in isolamento, 14 guariti e zero decessi

Per quel che riguarda il distretto di Correggio, siamo stati contattati dal consigliere comunale del M5S, Mauro Pernarella, che ci ha detto: “Il dato dei deceduti nella casa protetta comunale di Correggio è di 10, la fonte è il sindaco di Correggio che ha risposto a una interrogazione in Consiglio”.

Distretto di Guastalla: 94 casi con 18 vittime
Nel distretto di Guastalla ci sono stati 94 casi con 18 vittime. Alla Csa Buris Lodigiani ci sono stati 33 casi: 15 persone in isolamento, 3 ricoverati, 5 guariti e 10 decessi. Alla Casa protetta Agorà, i cui ospiti sono stati trasferiti altrove dopo che è stata trasformata in una residenza per anziani Covid, ci sono 24 casi: 3 in isolamento, 9 ricoverati, 10 guariti e 2 deceduti. Alla Casa protetta comunale 37 casi: 20 in isolamento, 2 ricoverati, 9 guariti e 6 decessi.

Relativamente ad Agorà è bene precisare che non ci sono mai stati casi. Il sindaco Camilla Verona aveva detto che il reparto Rsa Bisini, annesso ad Agorà, sarebbe diventato Covid post ospedalizzazione. In Agorá nessun utente è risultato positivo ad alcun tampone. Gli anziani trasferiti sono stati quelli che, in parziale autonomia, potevano essere accolti a Brescello, così da poter essere gestiti nella Cra gli utenti che dovevano lasciare l’ala del reparto residenziale dell’ala Cra rsa Bisini. Anche loro negativi.

Distretto di Montecchio: 217 casi e 46 vittime
Nel distretto di Montecchio ci sono stati 217 casi e 46 vittime. Alla Casa della Carità di San Giuseppe ci sono 48 casi: 23 in isolamento, 8 ricoverati, 6 guariti e 11 deceduti. Alla Casa famiglia Carlo e Lucia Cocconi ci sono stati 30 casi: 17 in isolamento, 0 ricoverati, 4 guariti e 11 morti. Alla Cra casa protetta Cavriago ci sono stati 6 casi: 3 in isolamento, 0 ricoverati, 1 guarito e 2 decessi. A Il Quadrifoglio ci sono stati 6 casi: 1 in isolamento, 1 ricoverato, 2 guariti e 2 vittime. All’Ospedale per infermi e cronici Sartori ci sono stati 59 casi: 33 in isolamento, 1 ricoverato, 15 guariti e 10 decessi. A Villa Diamante ci sono stati 68 casi: 39 in isolamento, 1 ricoverato, 16 guariti e 12 vittime.

Distretto di Reggio Emilia: 542 casi e 108 morti
Nel distretto di Reggio Emilia ci sono stati 542 casi e 108 morti. A Casa Insieme 1 caso: 1 morto. Al Centro servizi alla persona ci sono stati 43 casi: 32 in isolamento, 1 ricoverato, 1 guarito e 9 decessi. Alla don Luigi Messori ci sono stati 34 casi: 17 in isolamento, 1 ricoverato, 12 guariti e 9 decessi. A Le Esperidi ci sono stati 65 casi: 32 in isolamento, 13 ricoverati, 1 guarito e 19 decessi. Al Pensionato San Giuseppe ci sono stati 3 casi: 0 in isolamento, 2 ricoverati, 0 guariti e 1 morto. Alla struttura Asp Città delle persone ci sono stati 357 casi: 202 in isolamento, 12 ricoverati, 75 guariti e 68 decessi. A Villa Anna Rosa ci sono stati 39 casi: 22 in isolamento, 0 ricoverati, 11 guariti e 6 decessi.

Distretto di Scandiano: 57 casi e 14 morti
Nel distretto di Scandiano ci sono stati 57 casi e 14 morti. Al Cp Centro sanitario Belvedere ci sono stati 6 casi: 3 in isolamento, 0 ricoverati, 1 guarito e 2 decessi. Alla Casa famiglia Mattioli Garavini A ci sono stati 12 casi: 7 in isolamento, 0 ricoverati, 0 guariti e 5 decessi. Alla Casa famiglia Garavini B ci sono stati 2 casi: 2 in isolamento, 0 ricoverati, 0 guariti e 0 decessi. Alla Papa Giovanni ci sono stati 3 casi: 2 in isolamento, 0 ricoverati, 0 guariti e 0 decessi. Alla Residenza al Parco ci sono stati 34 casi: 21 in isolamento, 0 ricoverati, 6 guariti e 7 decessi.

Ausl