Quantcast

“Tutto è importante”, “La tempesta silenziosa della notte”, “Confessione”

“Scrittori silenziosi” è una rubrica giornaliera, offerta da Reggio Sera per pubblicare i pensieri, le sensazioni e le riflessioni dei reggiani, mentre sono costretti, in questo tragico periodo, all’isolamento totale

REGGIO EMILIA – “Scrittori silenziosi” è una rubrica giornaliera, offerta da Reggio Sera per pubblicare i pensieri, le sensazioni e le riflessioni dei reggiani, mentre sono costretti, in questo tragico periodo, all’isolamento totale.

Argomenti – racconti e poesie
Hai scritto un breve racconto o una o più poesie? Hai descritto un evento personale, il tuo stato d’animo durante questa solitudine? Hai raccontato il tuo dolore o la tua gioia per qualche felice occasione, per la guarigione di qualcuno, per un amore spuntato o separazione dolorosa o per un lieto incontro o triste perdita?

Invia il tuo scritto per mail a bassmaji.jean@libero.it. Oggetto: Scrittori Silenziosi. Non inviare a Reggio Sera.

 

Tutto è importante

Non c’è disposizione, virus o odio che possa cancellare la memoria.
Non c’è nulla come il tempo che possa far riaffiorare sensazioni, emozioni, immagini.
Non c’è nulla di sbagliato che può impedire il naturale corso delle cose.
Nulla può smarrire l’attenzione, la dedizione, la gentilezza, l’amore.
Nulla può fermare la gioia di vedere chi ami crescere, scalpitare,
sbagliare, perdere e poi …
ritrovare.
In questa vita e in altre vite.
Nulla è perduto. Mai.
Tutto è importante.
Sempre.

Vera Fadia

 

La tempesta silenziosa della notte

Ogni qualvolta che si entra nella notte
è come entrare in una tempesta silenziosa
siamo soli con i nostri sogni
che ci accompagnano nel vortice ignoto che ci travolge,
giocando con i nostri sentimenti
di paura o di gioia
e noi
come abbandonati in un mare aperto e tempestoso
lottiamo con tutte le nostre forze
per continuare a vivere
o ci abbandoniamo alla morte

al risveglio siamo certamente diversi
il fisico stanco e abbattuto da un sogno violento
oppure, fresco e gioioso
al ritorno da una avventura piacevole
ma siamo sempre diversi

uno sguardo allo specchio
viso provato e occhi gonfi?
ricordi spolverati
di gioia e dolori  spuntati
da  un angolo remoto della nostra memoria
come abbandonati
un sorriso
una piccola aggiustatina
un caffè per recuperare le forze
per affrontare un giorno nuovo
da aggiungere al nostro passato

la tempesta è archiviata questa volta
al risveglio  siamo diversi
più spaventati o forti
più ottimisti o incatenati e disperati
ma siamo sempre diversi
più vecchi e più maturi
per continuare a vivere questa vita
da ottimisti.

Confessione

In ogni uno di noi, crescendo, resiste una parte artistica fantasiosa che continua a crescere e una parte infantile, quest’ultima, con grande spontaneità ci induce ad agire giocando con le cose serie per affermare la nostra serietà.

Jean Bassmaji