Polizia locale, i sindacati: “Mancano elenchi controllo di chi è in quarantena”

Fp Cgil, Cisl Fp e Diccap: "Così i controlli posti in essere dalla Polizia Locale corrono il rischio di essere vanificati"

REGGIO EMILIA – Sono trenta le pattuglie della polizia locale della nostra provincia che si trovano, per disposizione di Prefettura e Questura, impegnate sull’intero territorio provinciale per il rispetto delle normative Covid 19.

Secondo quanto verificato da Fp Cgil, Cisl Fp e Diccap “i controlli posti in essere dalla Polizia Locale corrono il rischio di essere vanificati dal fatto che, diversamente da quanto avviene per le forze di Polizia statale, la Prefettura e l’Asl non mettono a disposizione dei comandi l’elenco delle persone che sono collocate in quarantena in quanto affette da coronavirus”.

I sindacati nei giorni scorsi hanno scritto sia alla Prefettura sia ai presidenti delle Unioni della Provincia per segnalare il problema, ma aggiungono che “ad oggi nessuna risposta ufficiale è pervenuta”.

Sottolineano Fp Cgil, Cisl Fp e Diccap: “Abbiamo appurato che solo il comando di Reggio Emilia ed un altro comando in provincia sono in possesso degli elenchi delle persone sottoposte a quarantena. Non capiamo perché questi elenchi non siano a disposizione di tutti gli altri Comandi di Polizia locale. Operare senza di fatto rischia di vanificare un controllo efficace nei confronti di chi è obbligato alla quarantena ma esce dalla propria abitazione, mettendo a rischio la salute pubblica dei cittadini”.

“La nostra richiesta – concludono Fp Cgil, Cisl Fp e Diccap – che ora rinnoviamo è che tali elenchi siano messi immediatamente a disposizione dei vari comandi di Polizia Locale”.