Quantcast

Lite e furto, giovane all’ospedale: nottata movimentata alle ex Reggiane

Un ventenne nigeriano è rimasto ferito nel corso di un diverbio per motivi legati alla piazza dello spaccio. Denunciato per furto un gambiano irregolare

REGGIO EMILIA – Nottata movimentata alle ex Reggiane. Prima una lite durante la quale un nigeriano è rimasto ferito e poi un furto. I primi ad intervenire sono stati i carabinieri, verso mezzanotte, per un diverbio fra immigrati probabilmente dovuto alla gestione della piazza dello spaccio.

I militari del nucleo radiomobile di Reggio Emilia, supportati dai colleghi della stazione di Corso Cairoli, sono intervenuti perché erano stati segnalati alcuni immigrati che si stavano picchiando. Quando sono arrivati sul posto i carabinieri hanno trovato a terra un 20enne nigeriano che è stato soccorso e portato in ospedale dove è stato giudicato guaribile in 15 giorni per le lesioni riportate. Le immediate ricerche dell’altro straniero non hanno consentito di rintracciarlo.

Verso l’una, invece, il personale della Squadra Volante è intervenuto in via Agosti per la segnalazione di una rapina che, in realtà, secondo quanto è stato accertato dagli agenti era un furto con destrezza di un cellulare ai danni di un giovane ragazzo messo a segno da due immigrati. Dopo pochi minuti i due poliziotti hanno rintracciato uno dei due che stava cercando di nascondersi dietro una siepe. E’ un gambiano di 26 anni, irregolare, che è stato denunciato per furto aggravato in concorso.