Quantcast

La Fondazione Manodori conferma le erogazioni 2020

Per un totale di 2,8 milioni che, nel corso del 2020, andranno a supportare le realta' del territorio che operano nel welfare, nella scuola, nella sanita' e nella cultura

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Fondazione Manodori di Reggio Emilia conferma erogazioni per un totale di 2,8 milioni che, nel corso del 2020, andranno a supportare le realta’ del territorio che operano nel welfare, nella scuola, nella sanita’ e nella cultura. Lo ha deciso il consiglio generale dell’ente che ha approvato il bilancio d’esercizio del 2019, chiuso con un avanzo di 5,1 milioni di euro e in aumento di circa 800.000 euro rispetto a quello dell’anno precedente.

“Chiudiamo un bilancio di buona gestione che ci permette di garantire le erogazioni anche per il 2020 – spiega il presidente, Romano Sassatelli – consapevoli delle difficolta’ e delle incertezze a cui andremo incontro, ma convinti dell’impegno a cui siamo chiamati per essere ancora piu’ vicini ai bisogni della nostra comunita’”.

Nel 2019, in particolare, il patrimonio della fondazione e’ cresciuto di 4,5 milioni arrivando a 176 milioni. Resta invariato il percorso di diversificazione del patrimonio, che prevede la variazione degli asset azionari con ulteriori dismissioni e una progressiva riduzione della partecipazione in Unicredit, non appena recuperato un adeguato valore di mercato.

In queste settimane, la fondazione ha anticipato fondi in aiuto alla sanita’ e al sociale e predisposto strumenti di accesso al credito per sostenere esigenze di liquidita’ al momento della ripresa delle attivita’. Ha inoltre aderito ad interventi nazionali, come il fondo per la poverta’ educativa, il welfare di comunita’ e il fondo rotativo di garanzia per il terzo settore promosso da Acri insieme alle altre fondazioni italiane, che avranno effetti e ricadute anche per la provincia di Reggio Emilia.

Più informazioni su