Incidente mortale sulla A1, travolto e ucciso operaio

L'uomo, un operaio che stava lavorando al rifacimento della segnaletica, è stato travolto da un Suv

REGGIO EMILIA – Un morto e un ferito in un incidente che si è verificato questa notte, verso l’1,30, sulla A1 tra i caselli di Campegine e Terre di Canossa in direzione sud verso Bologna. La vittima è un operaio 32enne, Vito Regina, originario di Grumo Appula (Bari), ma residente a Senigallia che era impegnato nel rifacimento della segnaletica orizzontale. L’uomo è travolto da un Suv guidato da un 29enne di Formigine che è rimasto ferito nello schianto.

Secondo una prima ricostruzione l’autista del Suv stava tornando da Milano quando ha trovato una colonna di mezzi pesanti dato che, in quel tratto, per i lavori in corso, si procedeva su un’unica fila. Il 29enne ha deciso allora di uscire dalla colonna e percorrere a velocità sostenuta il tratto di strada dove, invece, non avrebbe dovuto essere. A un certo punto si è trovato davanti gli operai e ha travolto alcuni mezzi e il 32enne che poi è morto andandosi poi a schiantare contro il guard rail centrale.

Sul posto, per i rilievi, la Polstrada. L’investitore, che è fuori pericolo, è stato indagato per omicidio stradale.