Coronavirus, per Pasqua controlli anche con il drone

Canalina: cinque persone sanzionate per una grigliata in un parco

REGGIO EMILIA – A Reggio Emilia i controlli sugli spostamenti dei cittadini a Pasqua, vietati dalle norme anti-coronavirus, saranno fatti anche dal cielo. Lo annuncia la Provincia, informando che sara’ utilizzato anche il drone, di norma impiegato nelle verifiche delle frane e antibracconaggio.

Il presidente Giorgio Zanni rivolge inoltre ai cittadini un appello “perche’ continuino a rispettare scrupolosamente le misure restrittive adottate per contrastare il diffondersi della pandemia” segnalando pero’ anche che, soprattutto in montagna, la maggioranza degli automobilisti fermati, era in viaggio per motivi di lavoro.

Al contrario, invece, di cinque persone che sono state sanzionate in due diversi interventi dalla Polizia locale di Reggio Emilia dopo essere state sorprese a fare grigliate nei parchi cittadini. Uno degli interventi e’ stato effettuato nel primo pomeriggio di mercoledi’ scorso in un’area verde in zona zona Canalina, dove era stato segnalato un uomo intento a cuocere carne su una griglia mobile piazzata al centro del parco.

Proprio mentre stava finendo di mettere le pietanze in alcune vaschette e’ stato avvicinato dagli agenti a cui il 38enne, domiciliato nei paraggi, ha riferito di “non credere alla pandemia”. Il fumo e l’inconfondibile odore di carne alla brace hanno invece tradito un gruppo di quattro amici (tra i 35 e i 46 anni) che domenica scorsa, all’ora di pranzo, si erano ritrovati nell’area verde vicino al polo universitario di via Amendola. Sono stati tutti multati.