Coronavirus, mamme positive partoriscono 5 neonati sani

Creata una sezione separata per le donne positive al virus e assistite da personale dedicato all'interno della struttura di ostetricia

REGGIO EMILIA – Sono tutti sani i cinque bambini nati a Reggio Emilia tra il 19 marzo e il 21 aprile da mamme positive al Covid 19. I neonati sono stati sottoposti a due tamponi faringei alla nascita e a distanza di 48 ore, risultando negativi. Lo comunica l’Azienda Usl e, in particolare, il direttore del Dipartimento materno-infantile dell’ospedale Santa Maria, Giancarlo Gargano spiega: “Le cinque puerpere presentavano, al momento del parto, una sintomatologia lieve o assente”.

In tre casi “e’ stato eseguito un taglio cesareo programmato, reso necessario da motivazioni non collegate all’infezione virale. Ad eccezione della prima nascita, che ha richiesto un ricovero in terapia intensiva neonatale per la concomitante prematurita’ del piccolo, le altre quattro coppie di donne-neonati hanno usufruito della degenza cosiddetta rooming-in che prevede la vicinanza madre-figlio di giorno e di notte”.

Questo, ricorda Gargano “e’ stato reso possibile dalla creazione di una sezione separata per le donne positive al virus e assistite da personale dedicato all’interno della struttura di ostetricia”.

Grazie alla riorganizzazione del servizio messa in campo dall’ospedale, inoltre, l’allattamento al seno dei piccoli e’ iniziato da subito, con le mamme tenute a indossare sempre la mascherina chirurgica e a rispettare misure igieniche. Le dimissioni sono avvenute a distanza di qualche giorno dalla nascita, in condizioni di pieno benessere.

Le madri sono state affidate al servizio Igiene pubblica per i successivi controlli sanitari e i neonati affidati ai Pediatri di libera scelta con una presa in carico precoce. Sono state attivate, inoltre, unita’ speciali di continuita’ assistenziale pediatrica con visite domiciliari svolte dai pediatri ospedalieri provinciali per il supporto alle mamme nel decorso neonatale.