Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Coronavirus, in calo le terapie intensive in Italia: il 67% dei pazienti a casa

Per il sesto giorno consecutivo calano ancora i ricoveri in terapia intensiva. In 24 ore 610 morti. 28.470 i guariti, 1.979 più di ieri

REGGIO EMILIA – Per il sesto giorno consecutivo calano ancora i ricoveri in terapia intensiva. Sono 3.605 i pazienti nei reparti, 88 in meno rispetto a ieri. Di questi, 1.236 sono in Lombardia, in calo di 21 rispetto a ieri. Dei 96.877 malati complessivi, 28.399 sono poi ricoverati con sintomi – 86 in meno rispetto a ieri – e 64.873 sono quelli in isolamento domiciliare.

L’incremento dei contagiati rispetto a ieri è di 1.615. Mercoledì l’incremento era stato di 1.195.  Sono complessivamente 96.877 i malati di coronavirus in Italia. Per il sesto giorno consecutivo calano ancora i ricoveri in terapia intensiva. Sono 3.605 i pazienti nei reparti, 88 in meno rispetto a ieri.

Sono invece 18.279 le vittime dopo aver contratto il coronavirus in Italia, con un aumento rispetto a ieri di 610. Mercoledì l’aumento era stato di 542. Sono invece 28.470 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 1.979 in più di ieri. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 2.099.

“I pazienti Covid 19 in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi sono arrivati a 64.877, il 67% del totale, un dato cresciuto solo ad aprile dell’8%. Ciò dimostra il calo della pressione sugli ospedali, assieme al calo dei ricoverati nei reparti o in terapia intensiva”, ha detto il capo della Protezione civile Angelo Borrelli in conferenza stampa.