Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Coronavirus, giù i ricoveri e più guariti: sono 570 i morti in 24 ore

Il numero dei contagiati totali in Italia - compresi morti e guariti - è di 147.577, con un incremento rispetto a giovedì di 3.951, ha riferito la Protezione Civile

REGGIO EMILIA – Sono complessivamente 98.273 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 1.396. Giovedì l’incremento era stato di 1.615. Il dato è stato fornito dalla Protezione Civile. Sono 30.455 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 1.985 in più di ieri. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 1.979. Sono 18.849 le vittime dopo aver contratto il coronavirus in Italia, con un aumento rispetto a ieri di 570. Giovedì l’aumento era stato di 610. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile.

Il numero totale di persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia è 147.577 (3951 nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore, ieri erano stati 3836) ma i tamponi fatti oggi sono stati 53495, più di ieri 51680, abbassando il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati a un 1 malato ogni 13,5 tamponi fatti, il 7,4%. Stesso valore di due giorni fa, il minimo da inizio pandemia.

Lombardia, in calo morti e ricoveri terapia intensiva
In Lombardia i casi positivi sono 56.048 con una crescita di 1246, mentre ieri erano stati 1388. Diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva che sono 1202, con un calo di 34, mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono 11.877 con un aumento di 81. Cala anche la crescita dei deceduti che sono con 10.238, con 216 morti mentre ieri erano 300. E’ quanto ha detto il vicepresidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala, confermando che “il trend è in diminuzione”.

Borrelli, pressione su ospedali in calo da una settimana
“I dati ci confermano il calo della pressione ospedaliera iniziato ormai una settimana fa”. Lo ha detto il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli in conferenza stampa ricordando il calo dei ricoveri si nelle terapie intensive sia negli altri ospedalieri dei malati con Covid 19. La conferenza stampa si è conclusa subito dopo la lettura del bollettino da parte del capo della Protezione Civile poiché a breve, ha detto Borrelli, è attesa la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte.