Coronavirus, già 2mila domande per i buoni spesa comunali

La procedura di svolge unicamente on line e c’è tempo fino al 17 aprile per presentarla. Per richiesta informazioni e assistenza ci si può rivolgere all’Urp e ai Poli territoriali solo per telefono o via mail

REGGIO EMILIA – Sono quasi duemila le domande pervenute al Comune di Reggio Emilia nella sola mattinata di oggi per ottenere i buoni una-tantum utili per le spese alimentari e per beni di prima necessità, destinati ai cittadini in difficoltà economica a causa dell’emergenza Coronavirus.

Dalle 8.30, orario di attivazione della procedura, alle 13, sono 660 le domande inoltrate e 1329 le domande registrate e ancora in corso di compilazione on line. Nel corso della mattinata, l’Urp – ufficio relazioni pubbliche del Comune – e i Poli territoriali hanno ricevuto quasi 1200 telefonate e oltre 700 mail relative a chiarimenti rispetto alla compilazione della domande e ai requisiti necessari per accedere ai contributi.

Le richieste possono essere presentate fino al 17 aprile. I fondi stanziati per la città di Reggio Emilia sono pari a 908.218,94 euro.

Riguardo alla notizia pubblicata da alcuni organi di informazione circa persone in coda stamane davanti all’Urp di via Farini, si precisa che si tratta di una quindicina di persone che avevano frainteso le modalità di presentazione delle domande e di richiesta di informazioni. La Polizia locale, per evitare assembramenti, ha chiarito tali modalità e invitato i presenti a rivolgersi agli sportelli tramite telefono o mail. Non è infatti possibile presentarsi direttamente agli sportelli per informazioni.

Informazioni e inoltro della domanda
Il modulo per richiedere il contributo è disponibile sul sito del Comune di Reggio Emilia all’indirizzo www.comune.re.it/buonospesacoronavirus e può essere inoltrato solo tramite procedura on line. Per informazioni sui requisisti e per l’assistenza alla compilazione è possibile contattare per telefono o tramite mail l’Urp e gli sportelli dei Poli sociali ai seguenti recapiti. Gli sportelli non ricevono il pubblico. Rispondono al telefono dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. Sul sito sono disponibili due tutorial che aiutano l’utente nella compilazione della domanda on line passo dopo passo.