Come scegliere il tagliaerba adatto al proprio giardino

REGGIO EMILIA – Il giardinaggio è un hobby molto comune sia per gli uomini che per le donne che amano stare a contatto con la natura e possiedono un giardino che gestiscono e curano giorno dopo giorno.

Ora che si avvicina l’estate ogni giardino deve essere perfetto, tuttavia è necessario avere gli strumenti utili per poterlo curare in modo ottimale. Uno degli strumenti più importanti per il giardinaggio è il tagliaerba, ottimo per ottimizzare i tempi di gestione del giardino e per tagliare l’erba alla misura desiderata.

L’acquisto di un tagliaerba si basa su diversi elementi, primo fra tutti il costo che dipende dagli elementi di costruzione del tagliaerba, dal tipo di motorino incorporato e dal tipo di lavoro che deve svolgere.

Il tosaerba può essere acquistato anche online attraverso e-Commerce di settore autorizzati alla vendita, come lo shop online di Oleo-mac, famosa azienda di Bagnolo (RE) specializzata nella produzione e vendita di attrezzi e macchine per la cura del verde.

Elementi fondamentali di un tagliaerba
Una delle parti più importanti, definita come il cuore del tosaerba, è il motore che si presenta in diversi modelli più o meno performanti e più o meno adatto al proprio giardino. La scelta di un motore tagliaerba deve essere basata pensando all’estensione e alla morfologia del terreno e in base a questi elementi è possibile definire la tipologia di motore adatto e quanto deve essere performante.
Esistono due tipologie di motori: motore a scoppio e motore elettrico, il primo di distingue per la potenza mentre gli elettrici sono classificati come i motori tagliaerba più economici.

I motori a scoppio si suddividono in motori a scoppio a due tempi, con una cilindrata che va da 125cc in su, oppure a quattro tempi.
La potenza dei motori elettrici, invece, ha un range che varia dai 1200 ai 1800 Watt.

Altri elementi importanti da analizzare durante l’acquisto di un tagliaerba sono:

  • Il telaio: La qualità del telaio, dunque della scocca, è molto importante perché assicura la protezione dei meccanismi interni e garantisce la stabilità di un tosaerba. Il telaio in metallo assicura una durevolezza maggiore.
  • Regolazione del taglio: l’altezza del taglio è importante e varia per ogni tipologia di erba e da stagione a stagione. Un tagliaerba deve essere dotato di un sistema di regolazione di taglio efficiente, che permette allo strumento di adattarsi ai diversi tipi di erba.
  • Tipologia di lame: una lama efficiente permette di risparmiare sia tempo che fatica e garantisce la corretta falciatura dell’erba. Un tagliaerba con una singola lama non può assicurare prestazioni efficienti, mentre i modelli che presentano una lama doppia o tripla sono consigliabili perché offrono un ottimo rapporto di qualità/prezzo.
  • Cesto di raccolta: si consiglia di acquistare un tagliaerba che possiede un cesto di raccolta ampio e abbastanza capiente. Generalmente, i cesti capienti hanno una capacità di 50 litri.

Quando l’ampiezza del giardino è paragonabile alle dimensioni di un piccolo parco, è consigliabile acquistare un tagliaerba a trazione: il meccanismo semovente delle ruote facilita la spinta del tagliaerba e velocizza il lavoro.

Manutenzione del tagliaerba
Durante l’acquisto di un nuovo tagliaerba è importante chiedere informazioni sulla manutenzione e valutare i costi di manutenzione a cui si andrà incontro: un tagliaerba economico necessita, generalmente, di una minor manutenzione perché il numero di elementi è nettamente inferiore.

Un tagliaerba dotato di motore a scoppio con sistema mulching o con un meccanismo a trazione semovente, comporta una manutenzione frequente, quindi un costo elevato per le operazioni di manutenzione.

Le operazioni di manutenzione devono essere effettuate regolarmente, seguendo i consigli del venditore o della casa di produzione del tagliaerba, perché favoriscono la longevità dello strumento e garantiscono una perfetta efficienza anche dopo anni di utilizzo.

Si consiglia di scegliere il nuovo tagliaerba basandosi sul rapporto qualità/prezzo, analizzando attentamente gli elementi citati nei paragrafi precedenti e valutando attentamente l’estensione e la conformazione del proprio giardino.