Quantcast

Prende a pugni e morde i carabinieri: arrestato

Un 34enne reggiano è stato arrestato ieri sera, in un bar di Massenzatico, per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nei guai anche l’amico, un 37enne che è stato denunciato per gli stessi reati

REGGIO EMILIA – Pugni, calci, testate e morsi ai carabinieri: un 34enne è stato arrestato ieri sera, in un bar di Massenzatico, per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nei guai anche l’amico, un 37enne che è stato denunciato per gli stessi reati. Un carabiniere della sezione radiomobile è finito in ospedale: per lui prognosi di 7 giorni per le lesioni riportate.

E’ successo ieri sera, intorno alle 20, quando due equipaggi della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia sono intervenuti in un bar di Massenzatico dove erano stati segnalati due uomini molesti che avevano preso delle birre senza pagare. Giunti sul posto i militari si sono imbattuti in un uomo, poi identificato nel 37enne denunciato, che ha iniziato a un comportamento aggressivo nei confronti dei militari e ha cercato di colpirli.

Poco lontano i carabinieri hanno fermato l’amico che, alla richiesta di documenti, ha iniziato a colpire con calci e pugni i carabinieri (tanto da causare lesioni a un militare poi giudicate guaribili in 7 giorni) che, a fatica, lo hanno bloccato ammanettandolo. Mentre veniva portato in caserma l’uomo, dai sedili posteriori, ha sferrato testate al capo equipaggio mordendogli la spalla destra e minacciandolo di morte. In caserma si è lasciato andare a gesti di autolesionismo e ha proseguito con la sua condotta violenta anche nei confronti dei carabinieri.

Domani mattina l’uomo comparirà, per la convalida dell’arresto, davanti al tribunale di Reggio Emilia.