Quantcast

Poviglio, muore a soli 12 anni per un malore

Filippo Ravacchia, 12 anni, ha ucciso da una crisi respiratoria improvvisa: inutili i soccorsi

Più informazioni su

POVIGLIO (Reggio Emilia) – Muore a soli 12 anni per una crisi respiratoria improvvisa che gli ha provocato un arresto cardiaco. Un malore improvviso ha reciso la giovane vita di Filippo Ravacchia. E’ successo nel primo pomeriggio di ieri a Poviglio, in viale Diaz. La madre, Federica Prati, insegnante alle scuole elementari di Brescello, si è accorta delle difficoltà respiratorie del figlio e ha chiamato subito i soccorsi.

Sul posto sono arrivati l’ambulanza, l’automedica e l’elisoccorso. Il bambino è stato portato d’urgenza al Maggiore di Parma, ma purtroppo, quando il 12enne ci è arrivato, per lui non c’era più nulla da fare. Filippo lascia anche il padre Pio Ravacchia, dirigente all’Unicredit del paese. Il ragazzino frequentava le scuole medie e faceva parte di un progetto sportivo all’Audax di Poviglio.

A dare la notizia su Facebook della tragedia è stato il sindaco Cristina Ferraroni che ha scritto: “Il nostro Comune ha perso una giovane vita e una famiglia non avrà più il loro figliolo da coccolare, da amare. Non lo conoscevo, ma sono vicina al papà Pio Ravacchia e alla mamma Federica Prati in questo immenso dolore per la mancanza del piccolo Filippo. Non ci sono parole che possano in questo momento essere di conforto, ma credo che come me, tutta la cittadinanza vorrà essere vicino, purtroppo non fisicamente viste le norme, ma moralmente alla famiglia. Le mie piu sentite condoglianze”.

Più informazioni su