Picchia la compagna e le incrina due costole: arrestato

Un 40enne di Toano è finito ai domiciliari dopo che aveva violato il provvedimento che gli impediva di avvicinarsi alla donna

Più informazioni su

TOANO (Reggio Emilia) – Minacce e botte alla compagna tanto da incrinarle due costole: 40enne di Toano arrestato dai carabinieri della stazione locale. Già dal 2015, dopo appena tre anni di convivenza, aveva iniziato a tenere atteggiamenti violenti nei confronti della donna, minacciandola di morte se avesse deciso di interrompere la relazione e inviandole gravi messaggi minacciosi quali, ad esempio, “ho il coraggio di ammazzare una persona o sfregiarla con l’acido”.

In più occasioni l’ha picchiata con pugni e schiaffi e, in una circostanza, la violenza è stata tale da provocarle l’incrinazione di 2 costole con prognosi di 20 giorni. In seguito a questi episodi, denunciati dalla donna e verificati dai militari di Toano, la Procura reggiana, nel settembre scorso, aveva chiesto e ottenuto dal Gip del Tribunale di Reggio Emilia il provvedimento di allontanamento e divieto di avvicinamento alla donna.

Purtroppo questo non è stato sufficiente, perché l’uomo, in questi mesi, ha violato ripetutamente il provvedimento e quindi nei suoi confronti sono stati disposti gli arresti domiciliari. Il provvedimento è stato eseguito ieri dai carabinieri.

Più informazioni su