Esselunga, arriva il termoscanner: niente spesa se hai la febbre

Chi ha una temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi non può entrare al supermercato

REGGIO EMILIA – Sono scattati all’Esselunga di viale Timavo i controlli della temperatura corporea dei clienti che vanno a fare la spesa. All’ingresso dei punti vendita le guardie giurate sono dotate di termoscanner: puntano l’apparecchio per pochi secondi sul volto delle persone per essere certi che non abbiano la febbre, uno dei sintomi del coronavirus. Chi ha una temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi non può entrare al supermercato (foto Giuseppe Bucaria).