E’ morta Jara Bizzarri, il cordoglio della Coop sociale Madre Teresa

La psicologa è deceduta a 45 anni a seguito di una malattia che in poche settimane non le ha lasciato scampo

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Grande dolore e profonda commozione ha suscitato, tra i soci e i collaboratori della cooperativa sociale Madre Teresa, la prematura scomparsa di Jara Bizzarri (foto da Redacon), deceduta a 45 anni a seguito di una malattia che in poche settimane non le ha lasciato scampo.

“Jara – sottolinea Lisa Vezzani, presidente di “Madre Teresa” – ha lavorato in cooperativa dal 2016, ma il suo non era un semplice lavoro; Jara ci ha aiutato a fare cooperativa perchè voleva bene a quello che la cooperativa faceva, la sentiva sua e lo testimoniava tutti i giorni con la passione che dedicava agli importanti servizi in cui era impegnata e, prima ancora, al bene e alla cura delle persone con le quali era in relazione”.

Jara Bizzarri, psicologa, era impegnata sul servizio di educativa domiciliare e di accoglienza dei richiedenti asilo della cooperativa Madre Teresa. “Lavorava con donne e mamme inserite nelle nostre case d’accoglienza – ricorda la presidente Lisa Vezzani – ed aveva un rapporto straordinario con i bimbi e le famiglie per promuovere la genitorialità e l’integrazione; il suo modo di essere e di rapportarsi con loro era fondato davvero sul voler bene, sul condividere e farsi carico di situazioni difficili, affrontate con quella professionalità e quell’affetto che ora ci lascia come patrimonio unico e straordinario”.

“In un momento di così grande dolore – conclude la presidente di “Madre Teresa” – ci stringiamo all’amico Emanuele e alla piccola Ester con tutto il nostro affetto, conservando in noi, con profonda commozione, i doni che Jara ci ha fatto in questi anni”.

Più informazioni su