Coronavirus, Spal dona ad Ausl sette ventilatori polmonari

Il Partito Democratico reggiano della citta', intanto, invita i suoi iscritti, simpatizzanti e tutti i cittadini a dare un contributo per sostenere la sanita' pubblica

REGGIO EMILIA – Il gruppo industriale Spal, leader nel campo dell’automotive con sede a Correggio, ha donato all’Ausl di Reggio Emilia sette ventilatori polmonari per terapia intensiva prodotti da Ge Healthcare, per un valore di circa 100.000 euro. Si tratta di apparecchiature fondamentali per la cura dei pazienti colpiti dal coronavirus.

La donazione e’ avvenuta tramite l’associazione “Gli amici del cuore onlus” di Correggio e con il coordinamento del Comune, rapportandosi anche con l’Azienda Usl che ha dato indicazioni in merito alle esigenze immediate degli ospedali.

“Le Aziende del nostro territorio e gli enti del terzo settore, ancora una volta, hanno dimostrato tutta l’attenzione e la sensibilita’ verso il servizio sanitario locale – eccellenza nazionale – e nei confronti dei medici, degli infermieri e di tutti gli operatori sanitari di ogni livello che con grandissimo impegno, dedizione e sacrificio stanno affrontando questa emergenza e che mai come in questo momento hanno bisogno del sostegno e del supporto di tutti”, commenta il direttore dell’Ausl Fausto Nicolini.

Il Partito Democratico reggiano della citta’, intanto, invita i suoi iscritti, simpatizzanti e tutti i cittadini a dare un contributo per sostenere la sanita’ pubblica. “Medici, infermieri, farmacisti, ricercatori e tutto il personale sanitario meritano il nostro supporto e incoraggiamento per questo sforzo eccezionale”, dice il segretario Luca Cattani.