Coronavirus, solo 66 casi positivi in più a Reggio Emilia

Il virus sembra rallentare. Dati confortanti anche a livello regionale: ci sono appena 412 ammalati in più. Ma sono stati fatti pochi tamponi. Restano purtroppo ancora alti i decessi: 11 che portano il totale a 189 nella nostra provincia

REGGIO EMILIA – Il virus rallenta. Sono 66 i casi positivi in più a Reggio Emilia (era tanto che non si vedeva un numero di nuovi contagiati così basso, ndr) che portano il totale a 2.219. E’ ancora purtroppo alto, invece, il numero dei decessi. Oggi ce ne sono stati altri undici a Reggio Emilia che portano il totale a 189 dall’inizio dell’epidemia. Le vittime erano residenti nei Comuni di Correggio, Ventasso, Montecchio, Scandiano, Castelnovo Monti, Reggio Emilia, Sant’Ilario d’Enza.

Sono in totale 13.531 i casi di positività al Coronavirus, 412 in più di ieri (e anche questo è un ottimo dato perché ieri erano stati 736 in più rispetto al giorno precedente). Sono 50.990 i test refertati, 1.551 in più rispetto a ieri. Tuttavia va detto che 1.551 nuovi tamponi non sono tanti (sabato scorso, per esempio, ne erano stati fatti 5.193) e quindi il basso numero di nuovi contagiati potrebbe essere dovuto anche a questo. Sabato i casi erano stati 765 su 5193 tamponi, ovvero circa il 15%, mentre oggi sono stati 412 su 1.551, ovvero circa il 26% (non è stato fornito il dato dei tamponi di domenica). Quindi numericamente il dato è più basso rispetto a sabato, ma percentualmente è più alto.

Complessivamente, sono 5.896 le persone in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (170 in più rispetto a ieri); relativamente contenuto – come si sta verificando negli ultimi giorni – l’aumento di quelle ricoverate in terapia intensiva, che sono 351, 18 in più rispetto a ieri. I decessi sono purtroppo passati da 1.443 a 1.538: 95, quindi, quelli nuovi, di cui 69 uomini e 26 donne.

Al tempo stesso, continuano a salire le guarigioni, che raggiungono quota 1.227 (86 in più rispetto a ieri), 926 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 301 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Per quanto riguarda i decessi, per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. I nuovi decessi riguardano 21 residenti nella provincia di Piacenza, 25 in quella di Parma, 12 in quella di Reggio Emilia, 14 in quella di Modena, 16 in quella di Bologna, 2 in quella di Ravenna, 4 in quella di Rimini, 1 decesso si riferisce a un residente fuori regione. Pertanto, nessun nuovo decesso si registra nel territorio imolese, nella provincia di Ferrara né in quella di Forlì-Cesena.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: Piacenza 2.516 (41 in più rispetto a ieri), Parma 1.859 (50 in più), Reggio Emilia 2.208 (62 in più), Modena 2.137 (43 in più), Bologna 1.619 (115 in più), Imola 253 (14 in più), Ferrara 306 (6 in più), Ravenna 568 (15 in più), Forlì-Cesena 683 (di cui 343 a Forlì, 25 in più rispetto a ieri, e 340 a Cesena, 16 in più), Rimini 1.382 (25 in più).