Coronavirus, nuova pioggia di donazioni all’Ausl foto

Comer offre altre 15mila mascherine anche ai cittadini di Reggiolo

REGGIO EMILIA – Imprese e terzo settore di Reggio Emilia continuano ad aiutare l’Ausl a fronteggiare l’emergenza coronavirus, attraverso donazioni in denaro o strumenti sanitari. La Fondazione Manodori ha stanziato 200.000 euro a supporto delle attivita’ di soccorso e pronto intervento in ambito sanitario e sociale e ha rimodulato per due milioni la disponibilita’ del bando “Cresco”, con cui le organizzazioni no profit -in fase di ripresa- potranno ottenere liquidita’ per far fronte alle criticita’ create dalla sospensione delle attivita’ economiche.

“Con questi interventi, la Fondazione Manodori vuole confermare la vicinanza concreta alla propria comunita’ in uno dei suoi momenti piu’ difficili”, dice il presidente Romano Sassatelli. L’azienda Fag Artigrafiche di Cavriago ha recentemente donato all’Ausl Ircss di Reggio Emilia 100.000 euro, mentre un’altra generosa donazione a sostegno dell’assistenza proviene dalla Mar Plast di Rio Saliceto.

Ben 15.000 mascherine, che si aggiungono alle 5000 donate la scorsa settimana, sono state donate dalla Comer al Comune di Reggiolo. Parte di queste saranno distribuite gratuitamente ai cittadini. Infine la cooperative Progeo ha devoluto 30.000 euro per integrare le dotazioni dei settori di terapia intensiva e acquistare dispositivi di protezione per il personale sanitario.