Coronavirus, in ospedale laboratorio per tamponi

Controlli nei parchi, il sindaco: "Oggi altre due denunce, ora basta"

REGGIO EMILIA – All’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia e’ attivo da oggi un laboratorio per analizzare i tamponi sui casi sospetti di coronavirus provenienti da citta’ e provincia, che alleggerira’ il carico di lavoro delle strutture del Sant’Orsola di Bologna e del Maggiore di Parma.

Lo annuncia in diretta Facebook il sindaco Luca Vecchi, che torna anche sulla questione delle sanzioni per i cittadini – soprattutto giovani – che si ritrovano nei parchi cittadini. Alle quattro denunce di ieri, oggi se ne sono aggiunte altre due.

“Non avremo flessibilita’”, sottolinea Vecchi, perche’ “altrimenti arrivera’ il momento anche le passeggiate saranno vietate”. Il sindaco invita poi a usare “con parsimonia” le isole ecologiche, rimaste aperte in quanto servizio essenziale. Restano aperti i distributori dell’acqua, per “non dare il messaggio sbagliato che il virus si diffonde tramite l’acqua”.

Ma poiche’ “l’acqua potabile di casa e’ uguale a quella dei distributori si puo’ prendere anche senza uscire”. Infine le slot machines presenti nei ‘tabacchi’, d’accordo con l’Agenzia nazionale dei Monopoli, verranno spente da remoto per evitare assembramenti.