Coronavirus, è sano ma senza casa: sindaco ordina la quarantena

Imposta dal sindaco di Castelnovo Monti a un senzatetto che non poteva ottemperare all'obbligo di stare in casa

CASTELNOVO MONTI (Reggio Emilia) – La prescrizione di rimanere a casa per evitare il diffondersi del Coronavirus non poteva rispettarla perche’, essendo un senzatetto, una casa non ce l’ha. E cosi’ il sindaco ha emesso un’ordinanza di quarantena nei suoi confronti per dotarlo di un tetto provvisorio sotto il quale vivra’ per 15 giorni.

Succede a Castelnovo Monti. A firmare il provvedimento e’ il primo cittadino Enrico Bini che spiega: “Lui non ha febbre e non ha sintomi, pero’ visto che non stava a casa (che non ha) lo abbiamo messo in un appartamento provvisorio”. Il cittadino, specifica il sindaco, “girava tutti i giorni in corriera da Castelnovo a Bologna. Quindi l’unica soluzione era la quarantena”.