Coronavirus, continua la gara di solidarietà per la sanità

Nuove donazioni da Cantine Riunite & Civ, Ancescao e Bema

REGGIO EMILIA – A Reggio Emilia non si ferma la gara di solidarieta’ per aiutare le strutture sanitarie del territorio nell’emergenza coronavirus. Le Cantine Riunite & Civ di Campegine intervengono direttamente nei territori dei loro stabilimenti e donano 300.000 euro, suddivisi tra l’Azienda Usl di Reggio, l’ospedale di Modena e la onlus “Per mio figlio” di Treviso.

Altri 100.000 euro per gli ospedali di Verona arrivano poi dalla controllata Gruppo Italiano Vini, che ha sede in quel territorio. I 55 circoli Ancescao della provincia di Reggio hanno invece raccolto 50.000 euro, donati all’azienda sanitaria locale per l’acquisto di strumentazione e dispositivi medici per la rianimazione.

A loro va anche il ringraziamento del sindaco Luca Vecchi: “Un esempio bellissimo di cosa significhi essere comunita’ e di quelle reti sociali che, come molto spesso ci ripetiamo nei discorsi pubblici, vanno svanendo ma che a Reggio ancora in molti luoghi resistono”. Le aziende Bema ed Electric 80, infine, donano all’Ausl 100.000 euro.