Castelnovo Monti, minacce e botte alla compagna: denunciato

Un 23enne reggiano è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e percosse nei confronti della compagna 27enne

CASTELNOVO MONTI (Reggio Emilia) – Un 23enne reggiano è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e percosse per aver usato violenza fisica e aver offeso e minacciato la compagna 27enne, anche davanti al figlio minore, fin dal 2017.

La compagna, fin subito dopo la nascita del primo figlio e poi durante un’altra gravidanza, è stata sottoposta a continue vessazioni psichiche e fisiche derivanti da discussioni legate a difficoltà economiche del nucleo familiare. Il giovane pretendeva che partecipasse alle spese familiari, nonostante fosse disoccupata, pretendendo che richiedesse i soldi ai suoi familiari. Quando lei si rifiutava si lasciava andare a violenze fisiche e verbali nei suoi confronti.

La convivenza, proseguita tra allontanamenti ed avvicinamenti, è proseguita con altri episodi di violenza non solo per motivi economici, ma anche per imporre il silenzio alla compagna che aveva scoperto che lui la tradiva. Offese e minacce di ucciderla: schiaffi, calci, testate. In un’occasione l’aveva presa per il collo minacciando di ucciderla e in un’altra occasione, alla presenza dell’amante, dopo averla schiaffeggiata, aveva aperto la finestra minacciando di gettarla giu. Episodi commessi anche di fronte al figlio minore.

Il 23enne è stato denunciato e i carabinieri di Castelnovo Monti, che hanno condotto le indagini, hanno chiesto e ottenuto dal Gip del Tribunale di Reggio Emilia la misura coercitiva dell’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alla vittima.