Bagnolo, è morto l’ex ciclista Danilo Barozzi

E' spirato all'età di 92 anni al Santa Maria Nuova: corse con Coppi, Bartali e Magni

BAGNOLO (Reggio Emilia) – E’ morto stamattina al Santa Maria Nuova, dove era ricoverato da un paio di settimane per la rottura di un femore, l’ex ciclista professionista Danilo Barozzi, 92 anni.

Barozzi, considerato il ciclista reggiano più importante dal Dopoguerra, è stato un corridore piuttosto forte che, dal 1949 al 1957, si è sempre piazzato sul podio o, almeno, nei primi dieci classificati degli ordini di arrivo di tutte le più importanti classiche del panorama ciclistico italiano. Corse la Volta Ciclista a Catalunya 1950 vincendo una tappa e arrivando sesto nella classifica generale e per tre volte il Tour de Suisse ottenendo anche qui buoni risultati. Gareggiò con Coppi, Bartali e Magni.

Prese parte nove volte al Giro d’Italia, ma non vinse mai tappe anche se si classificò secondo due volte nella quindicesima e diciassettesima tappa dell’edizione del 1953 e nella quarta e decima tappa dell’edizione successiva. Nel 1955 venne selezionato anche per partecipare al suo primo ed unico Tour de France che concluse.

Con i suoi guadagni da ciclista si era costruito una villetta a Bagnolo e poi aveva rilevato il negozio di colori e ferramenta che ora è condotto dal figlio Corrado.