S. Ilario, lo picchia per un debito di 20 anni fa: denunciato

Un benzinaio 53enne ha incontrato il 54enne fuori da una banca e lo ha preso a pugni per 40mila lire mai pagate

S. ILARIO (Reggio Emilia) – Lo ha preso a pugni in faccia perche’, 20 anni fa, non gli aveva pagato 40mila lire di benzina, e per questo si e’ preso una denuncia per esercizio arbitrario delle proprie ragioni e lesioni personali. A finire nei guai e’ stato un benzinaio 53enne che, dopo aver incontrato il suo debitore, un 54enne, fuori da una banca a Sant’Ilario, gli ha detto “avanzo 40mila lire, che adesso sono 20 euro, per del carburante che hai fatto 20 anni fa nel mio distributore” prima di sferrargli una serie di pugni al volto, causandogli lesioni giudicate guaribili in 10 giorni.

Della vicenda si sono occupati i carabinieri di Sant’Ilario che hanno denunciato il 53enne alla Procura reggiana dopo che il debitore si era presentato in caserma con le labbra ancora sanguinanti per raccontare cosa gli era capitato. Secondo quando ricostruito dai militari, la vittima si e’ imbattuta nell’aggressore all’uscita da una banca del paese.

Quest’ultimo gli ha chiesto se lo riconoscesse, e quando il 54enne gli ha risposto di ‘no’ il benzinaio gli ha rinfacciato il debito, per poi iniziare a colpirlo senza neanche attendere la risposta. Inevitabile la denuncia della vittima ai carabinieri, ai quali il 53enne, una volta rintracciato, ha spiegato – dimostrandosi “per nulla pentito” del suo gesto – di “essersi sentito preso in giro e di aver punito per questo il suo debitore”.