Regione, ecco la nuova giunta di Bonaccini

E' composta da 10 assessori, sei uomini e quattro donne, piu' il sottosegretario. Il reggiano Mammi all'Agricoltura. Manghi capo di Gabinetto. La Mori viene ripescata e Amico è sicuro di entrare in assemblea

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il reggiano Alessio Mammi, recordman fra gli uomini di preferenze, sarà assessore all’agricoltura nella nuova giunta del governatore Stefano Bonaccini, i cui nomi sono stati ufficializzati questa mattina. Questo significa che si libera un posto per Roberta Mori, che sostituirà l’ex sindaco di Scandiano, in assemblea, mentre la vicepresidenza data alla Schlein fa sì che un altro reggiano, il presidente dell’Arci regionale Federico Amico, avrà la certezza di sedere in assemblea. L’ex sottosegretario, Giammaria Manghi, è stato invece nominato capo di gabinetto.

Ma ecco la composizione della nuova Giunta regionale dell’Emilia-Romagna, presentata oggi dal governatore Stefano Bonaccini. Vicepresidente con delega al Welfare, contrasto alle disuguaglianze, politiche abitative, politiche giovanili, cooperazione internazionale e coordinamento del Patto per il clima e’ Elly Schlein.

Sviluppo economico, green economy, lavoro e formazione vanno a Vincenzo Colla, gia’ numero due nazionale della Cgil. Nuovo assessore alla Cultura e’ Mauro Felicori, in passato direttore della Reggia di Caserta. Alla sanita’ va il bolognese Raffaele Donini, nello scorso mandato titolare dei trasporti e, nell’ultima fase della legislatura, anche vicepresidente.

Dal Comune di Bologna entra poi Irene Priolo, con delega all’Ambiente e difesa del suolo. Il ravennate Andrea Corsini, confermato in squadra, sara’ assessore alle Infrastrutture, che avra’ anche il Turismo e il Commercio. La delega al Bilancio e’ stata assegnata al ferrarese Paolo Calvano, mentre di Agricoltura si occupera’ il reggiano Alessio Mammi.

Nuovo assessore all’Istruzione sara’ la cesenate Paola Salomoni, prorettrice all’Alma Mater di Bologna. Alla parmense Barbara Lori la delega alla Montagna. Infine, sottosegretario alla presidenza della Regione e’ il modenese Davide Baruffi. In tutto la Giunta e’ composta da 10 assessori, sei uomini e quattro donne, piu’ il sottosegretario.

“Questa e’ la squadra. Solitamente squadra che vince non si cambia, io l’ho cambiata quasi tutta perche’ abbiamo bisogno di continuare a innovare”, dice il governatore rieletto presentato i componenti dell’esecutivo di viale Aldo Moro. “Ringrazio gli assessori uscenti perche’ con me hanno svolto un lavoro che ci ha portato a un risultato elettorale frutto di buon governo, riconoscimento di un’idea di Emilia-Romagna del futuro e di relazione tra cio’ che si promette si mantiene”, spiega.

Più informazioni su