Picchia i carabinieri che lo fermano con la cocaina: arrestato

Un 26enne di Cremona, residente a Viadana, è stato arrestato a Gualtieri per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale

GUALTIERI (Reggio Emilia) – Un 26enne di Cremona, residente a Viadana, Matteo Favagrossa, è stato arrestato ieri a Gualtieri per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale dopo che ha preso a calci e pugni i carabinieri che lo avevano fermato con una dose di cocaina. Tutto è iniziato verso le 15.30 di ieri quando una pattuglia dei carabinieri, durante un servizio di controllo del territorio, ha visto un uomo a piedi lungo la strada provinciale 63 di Gualtieri e ha deciso di controllarlo.

Durante i controlli l’uomo ha lasciato cadere a terra una dose di cocaina. La decisione dei militari di perquisirlo lo ho mandato su tutte le furie. Prima li ha minacciati e spintonati e poi ha alzato il livello di violenza prendendoli a calci e pugni. Alla fine i carabinieri lo hanno ammanettato. In macchina e in caserma l’atteggiamento dell’uomo non è cambiato e il 26enne ha continuato ad andare in escandescenze minacciando i carabinieri e offendendoli fino ad arrivare a cercare di procurarsi lesioni sbattendo violentemente la testa contro il muro.

Alla fine è stato arrestato. Questa mattina comparirà, per la convalida dell’arresto, davanti al tribunale di Reggio Emilia.